Gen 29
2012

Hemp-fu in sfoglia

Ho trovato finalmente i semi di canapa; ho rifatto immediatamente l’Hemp-fu; ho seguito le istruzioni riportate sulla confezione con qualche piccola variante personale.

hempfu-027

Ingredienti per l’Hemp-fu
250 gr di semi di canapa
il succo di mezzo limone

Ingredienti per l’Hemp-fu in sfoglia:
130 gr di Hemp-fu (il risultato ottenuto dai 250 gr di semi di canapa)
350 gr di zucca (pesata cotta)
1 cm circa di zenzero fresco grattugiato
coriandolo in polvere, erba cipollina secca, salvia fresca tritata
salsa di soia (tamari), olio extravergine d’oliva
4 sfoglie di riso (le stesse utilizzate per confezionare gli involtini primavera)

Ingredienti per la crema di zucca:
250 gr di zucca (pesata cotta)
1 litro di latte di canapa (ottenuto dalla preparazione dell’hemp-fu)
50/60 gr di maizena
erba cipollina secca
1 cm circa di zenzero fresco
1 cucchiaino di curcuma
coriandolo in polvere
salsa di soia (tamari), olio extravergine d’oliva

Procedimento:
Da fare il giorno prima, preparare l’hemp-fu.

Far bollire 2,5 litri d’acqua.
Aggiungere i semi di canapa e frullare finemente. Filtrare con un canovaccio spremendo bene. Recuperare l’okara di canapa, si può far asciugare ed utilizzare in altre preparazioni.

Far bollire il liquido ottenuto (latte di canapa) per circa 2 minuti, inizierà a coagulare, a questo punto aggiungere il succo di limone, spegnere il fuoco.
Far riposare qualche minuto, filtrare  con un canovaccio, strizzare e recuperare il liquido.

Far compattare l’hemp-fu in frigorifero sino al giorno dopo. Lo stesso metodo che si utilizza per il tofu.

Il liquido recuperato è leggero, ma è un vero peccato gettarlo, contiene le proprietà della canapa: vale la pena utilizzarlo.
Preparazione dell’Hemp-fu in sfoglia:
Passare la zucca con lo schiacciapatate direttamente in una padella antiaderente, unire l’hemp-fu sbriciolato, amalgamare accuratamente.
Unire lo zenzero, il coriandolo in polvere e l’erba cipollina. Aggiungere la salsa di soia.
Far asciugare a fiamma vivace per qualche minuto. Assaggiare ed eventualmente aggiustare il sapore.
Poco prima di spegnere aggiungere la salvia tritata.
Far raffreddare.
In un pentolino versare il latte di canapa, aggiungere la zucca a pezzetti, lo zenzero a fettine, la curcuma, il coriandolo in polvere, la salsa di soia e l’erba cipollina. Frullare il tutto finemente, unire la maizena e stemperare accuramente.
Far bollire per 10-15 min, la salsa si deve addensare (risulterà una besciamella corposa ma fluida), assaggiare ed eventualmente aggiustare il sapore.
Assemblare gli involtini, seguire le istruzioni riportate sulle sfoglie di riso.
Nel mio caso versare acqua calda in una terrina, immergervi la sfoglia di riso per qualche secondo, adagiarla su uno strofinaccio pulito e asciutto, dopo qualche secondo diventerà leggermente appiccicosa, posizionare nel centro un quarto del ripieno, chiudere la sfoglia partendo dai lati e sovrapporre i lati opposti.
Posizionare l’involtino su una teglia preventivamente foderata con carta forno. Spennellare la superficie con una soluzione formata da olio extra vergine di oliva, salsa di soia e acqua.
Cuocere in forno caldo a 200° per 10 min, sfornare e girare gli involtini ripetere l’operazione e cuocere per altri 10 min.
La temperatura elevata è necessaria per rendere le sfoglie croccanti. La cottura consigliata è fritta, chi lo desidera può friggere gli involtini.
Coprire il fondo del piatto con abbondante crema di zucca, completare con un involtino.

Fare il bis è obbligatorio, gli involtini erano quattro, la salsa abbondante. Rinunciare al bis impossibile.
Buonissimi, fare l’hemp-fu è facilissimo, purtroppo non si ricava molto, ma con questa preparazione ho sfruttato quasi tutto. L’okara di canapa l’ho fatta asciugare: la utilizzerò come semi di canapa tritati, aggiunti alle verdure, alle insalate, ai ripieni ma anche nei dolci, il suo sapore leggermente nocciolato è perfetto.

Il latte di canapa ottenuto è molto leggero, delicato e gradevole, chi lo desidera lo può consumare al naturale.

 

 

 

 

 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

43 risposte a “Hemp-fu in sfoglia”

  1. Mimi ha detto:

    Quea ricetta e’ una meraviglia , gustosa, saporita… Perfetta!
    Mi piace tutto 🙂
    Vorrei tanto assaggiare questi semi di canapa, li vedo solo online 🙁
    Vorrei acquistarli in un negozio bio ma ancora non mi e’ capitato di trovarli!
    L’hemp-fu mi ha sempre stuzzicato, questo sapore noccioloso, che dite avere, mi stuzzica da matti, adoro le nocciole!
    Speriamo di trovarle presto!
    Complimenti ancora x la preparazione! Succulenta 😛

    • Felicia ha detto:

      Il negozio bio dove vado abitualmente ora ha anche i semi di canapa, tiene diversi prodotti….. A noi piace tantissimo, l’unico neo è che non rende molto, ma con qualche piccola astuzia si riutilizza tutto!!! non si spreca niente. Questa ricetta è nata da sola e devo dirti che è risultato davvero molto gustoso e originale!!!! Se trovi la canapa provala, sono sicura ti piacerà 😛

  2. Antonella ha detto:

    Nooo! eccezzionale! i semi di canapa li ho trovati! ma mi sono limitata per il momento a usarli solo nel pane!

  3. Mimì ha detto:

    Sicuramente 🙂 appena rientro a Roma faccio un giro al natura sì e similari per vedere se li trovo, sono troppo curiosa di assaggiarli 😉

  4. Chiara ha detto:

    Ricetta straordinaria. Devo assolutamente provare i semi di canapa che pero’ e’ piuttosto difficile trovare. Per preparare
    L hemp fu va bene anche il nigari che di solito utilizzo per are il tofu?

    • Felicia ha detto:

      Non ho mai provato con il nigari, ma secondo me dovrebbe funzionare benissimo, anzi forse meglio!!! La prossima volta provo anch’io 🙂 I semi di canapa li trovo al bio, ma se vuoi provare l’abbinamento puoi utilizzare anche del tofu, modificando dove serve la ricetta, vedrai sarà sicuramente buonissimo 😉

  5. mira ha detto:

    Ciao! Il tuo hemp fu sembra proprio buono! Vorrei farlo anch’io. ..ma ho una domanda: hai usato i semi di canapa decorticati o quelli interi? Grazie mille!
    Buona giornata

  6. Mira ha detto:

    Ciao Felicia! Ho finalmente provato a fare l’hemp-fu con i semi interi (quelli che hanno la copertura marroncina per intenderci) ma è stato un disastro..non ha cagliato ne con il nigari ne con il limone.L’unica differenza con il tuo processo è che ho usato il minipimer per frullare e da ciò che mi sembra di vedere è che la mia okara è molto più bianca della tua, quindi presuppongo che non ho frullato bene..credo! Che peccato non so cosa farmene di tutto quel liquido secondo te avrà buone proprietà nutrizionali o sarà solo acquetta con uno spruzzo di canapa ? 😀 Mentre per l’okara che non è proprio okara nel senso che sembra proprio esserci la polpa dei semi che posso farmene ? Frullarla ancora e poi ? nei vasi del giardino ? Mannaggia che peccato!

    • Felicia ha detto:

      Carissima, mi dispiace 🙁 molto probabilmente è proprio come hai pensato tu, andava frullato meglio. Non buttare nulla, non sprecare un latte di canapa (anche se leggero) e dell’okara di canapa.
      Per quanto riguarda il latte puoi utilizzarlo per besciamelle, torte, impasti vari, budini ecc. http://ledeliziedifeli.wordpress.com/2012/05/21/canapini-ciocco-cocco/ Per questi budini è perfetto, invece l’okara puoi trasformarlo in polpette, farifrittate ecc. Per le polpette unisci degli ortaggi già cotti (patate, zucca, cavolfiore) trita tutto con il robot, aggiungi la farina necessaria per ottenere un composo sodo, (farina di mais, maizena, riso, o quella che preferisci), insaporisci, fai riposare in frigorifero per 30 minuti poi fai delle polpette…. saranno buonissime. Puoi recuperare tutto, conserva in frigorifero sino al momento di utilizzarli 😉 Se hai bisogno sono qui…

  7. Mira ha detto:

    Oh grazie !!! Sei carinissima! ^_^
    Per un periodo devo evitare tutto ciò che è amidaceo e farinacei vari, dici che nelle polpette posso usare la farina di lupini come addensante ? NElla farfrittata invece come potrei usarlo ?sempre unito alla farina di lupini ?

  8. Mira ha detto:

    I canapini già a guardali mi immagino mentre si sciolgono in bocca..gnammy! Domani proverò a fare una canap-frittatina lupinosa e con verdurine tipo cavolo nero. Vediamo cosa combino! Grazie ancora per la tua squisita gentilezza e disponibilità…Bella dentro e fuori! ^_^

  9. Mira ha detto:

    Ti farò sapere!! 🙂 Nel frattempo devo pensare a come frullare gli altri 250gr di semi di canapa interi che mi sono rimasti…forse il mixer con la lama a S va meglio del minipimer ? Ho anche un frullatore della kenwood abbastanza buono, meglio quello della lama a S ? Oh mama che confusione 🙂

    • Felicia ha detto:

      Carissima Mira, io utilizzo un frullatore ad immersione della kenwood, e mi trovo bene. Se mi permetti puoi provare a fare l’Hempu-fu lasciando in ammollo i semi di canapa una notte.
      Prova a lasciarli in ammollo, dopo averli lavati in poca acqua, la mattina successiva aggiungi la rimanente e segui la ricetta, dovrestri riuscire ad ottenere un trito molto più fine e a ricavare un latte più ricco. Aspetto tue notizie 😉

      • mira ha detto:

        Grazie! In effetti ci stavo pensando proprio ieri sera alle ammollo e tu me ne dai conferma!!! Ci provo sicuro e t do news.:) sono solo incerta su cm utilizzare il latte ottenuto ieri..non sarà troppo leggero x farci la besciamella?

      • mira ha detto:

        L’okara l ho messa in frigorifero dopo provo a farci la frittata . Secondo te va bene, nel senso che non va a male oppure meglio essiccarla?

  10. Mira ha detto:

    Eccomi! Frittata fatta..in tutti i sensi!! Non è diventata soda dopo 40minuti di forno 🙁 ho messo farina lupini, okara di canapa, latte di canapa, zucchine saltate, sopra ha fatto la crosticina ma sotto è sempre stata molliccia. L’ho pure girata, si è un pò compattata ma poco. Non so se sia stata troppo “liquida” e quindi avrei dovuto aggiungere più farina di lupini, (non credo sia stata la carta forno altrimenti all’interno sarebbe stata più cotta e solo sotto molle). Nell’impasto avevo messo anche bicarbonato e aceto di mele come da suggerimento di Mirko del sito http://shekkaballah.com/..AAAh sono una pasticciona! 🙂

    • Felicia ha detto:

      Direi che dovevi evitare di aggiungere liquidi, in questo caso il latte di canapa, avevi già l’umidità dell’okara e delle zucchine. Quando crei impasti per frittate o polpette devi tenere il composto abbastanza asciutto, l’unica farina di legumi che “tira” bene è la farina di ceci. Se non hai ancora buttato tutto poi comunque recuperare, l’impasto è ormai asciutto, versalo in una ampia padella, aggiungi un paio di cucchiai di farina di lupini e fai asciugare a fiamma vivace, mescolando in continuazione, poi un secondo passaggio in forno per dare la forma e rendere l’esterno croccante. Devi assolutamente far asciugare l’umidità. Arrivo tardi per le altre domande l’okara si conserva senza problemi per qualche giorno in frigorifero, e il latte di canapa anche se leggero svolge il suo lavoro, lo puoi aromatizzare con erbe aromatiche. In questo caso la definizione cambia, non è una besciamella ma una vellutata. Chiedi senza problemi… sono a tua disposizione 😉

  11. Mira ha detto:

    Ehehe mi chiameranno la pasticciona liquidona!!! No no che buttato!! mi son mangiata tutta lo stesso…è venuta una specie di scrambled eggs, ovvero tipo le “uova strapazzate” quelle non cotte per troppo tempo ed un pò umidiccie.Domani riproverò senza latte (ho ancora dell’okara), ma come faccio a far stare tutto insieme ? Una pseudo pastella non la dovrei fare x far sciogliere la farina di lupini ? perchè l’okara anche se umida non è liquidina,Chissà magari con il latte maizena e olio ci faccio la besciamella e la stendo sui cavolfiori e li faccio al forno..vediamo quale altro pasticcio combino 🙂 Grazie troppo gentile !!! <3

    • Felicia ha detto:

      Per la besciamella va benissimo latte e maizena se ti piace puoi aggiungere zenzero o semi oleosi (ma frulla il tutto), per quanto riguarda l’okara ti lascio questo link http://ledeliziedifeli.wordpress.com/2011/10/23/polpette-in-forma/ l’okara di grano saraceno è simile a quello di canapa. Aggiungendo legumi e se necessario uno o due cucchiai di maizena ottiene un ottimo composto per polpette & Co. se invece non unisci i legumi e leghi con la maizena e farina di lupini ottini una farifrittata arricchita. Una sorta di sformato….. Sono troppo curiosa di sapere come andrà il tuo esperimento!!!! 😉

    • Felicia ha detto:

      Non male le pseudo uova strapazzate!!!! a me piacciono le consistenze morbide… 😉

      • Mira ha detto:

        Grazie delle dritte!!! Domani se riesco ci provo volentieri e ti faccio sapere!!!
        Complimenti ancora per il tuo blog…quando si entra qui si respira un’oasi di serenità incredibile!! ^_^

    • Felicia ha detto:

      Rimango in attesa…. 😉 Grazie sei gentilissima 🙂

      • mira ha detto:

        Ciao Feli!! Ieri ho fatto la frittatina aggiungendo solo un paio d cucchiai d latte d canapa, niente legumi o maizena perché volevo tenere un indice glicemico basso, asciugatura in padella e qualche minuto al forno x dargli forma 🙂 risultato ottimo, certo i legumi avrebbero legato d più (forse avrei potuto mettere il “gel” dei semi di lino??) Ma consistenza da frittatina. Se riesco oggi faccio la besciamella/vellutata…vorrei metterla sui cavolfiori e cuocerli al forno speriamo si riesca a gratinarli 🙂

    • Felicia ha detto:

      Almeno la consistenza sei riuscita ad ottenerla, purtroppo se non aggiungi almeno 1 cucchiaio di farina, amido, farina di legumi…. non riesci a far legare perfettamente il composto. L’importante è che tu sia riuscita ad ottenere quello che desideravi. Anche del tofu frullato poteva aiutarti a legare il tutto. Sono curiosa di sapere come ti sono venuti i cavolfiori!!! sono certa che la besciamella ti piacerà 😉

  12. Mira ha detto:

    Hai ragione!! Il tofuuuu, caspita essichè ieri ho fatto la scorta al biologico, porcaccia la miseria non mi è proprio venuto in mente!
    Bè senti la besciamella l’ho fatta…ma come avrai capito sono un pò pasticciona, ehehe allora metto tt gli ingredienti, frullo e guardo il composto e dico “la feli mi ha detto che esce na vellutata ma io qua vedo solo un liquidino”…bè stordita come sono ho detto va bè cucinerò i cavolfiori al latte di canapa, così senza mettere il composto in pentola per far si che diventasse besciamella/vellutata , taglio il cavolfiore lo metto nella pirofila ci butto dentro il liquido e lo metto a cuocere..ahahahha ma si può ??? Non so dove avevo la testa forse mi aspettavo che dopo aver frullato “montasse” come la maionese ?? Oh mama!! Comunque alla fine i cavolfiori sono venuti benissimo!!! la besciamella è diventata besciamella nel forno i cavolfiori gratinati al punto giusto e tutti hanno apprezzato!! Felice io, grazie a te !!! ^_^

    • Felicia ha detto:

      Sei troppooooo simpatica!!!! mi sto divertendo tantissimo a vivere con te i tuoi esperimenti..!!!! Sono comunque felice che i cavolfiori alla besciamella ti sia piaciuti, hai ideato un nuovo metodo per cuocere la besciamella direttamente in pirofila… 😉 La chiameremo besciamella Mira!!!! Sei hai bisogno sono a tua disposizione, farò il possibile per aiutarti 😀

  13. Mira ha detto:

    Buongiorno!! Mi piace la “besciamella Mira”, valida per le pasticcione e chi non ha tempo di cucinare e per chi non vuole sporcare troppe padelle ahahah. Grazie a te che sei comunque così disponibile…non è da tutte!!!
    Ah dimenticavo avevo comprato i semi di canapa decorticati, e l’hempfu MIRACOLOSAMENTE mi è uscito!!! Forse un pò più umidiccio di quello che si compra o forse non avevo io attrezzature adatte, ma cmq molto buono. La resa è stata abbastanza buona: 250gr di semi decorticati, mi hanno reso 200gr circa, quindi insomma poco scarto. A breve farò quello con i semi interi lasciandoli in ammollo una notte intera cosicchè da facilitare l’operazione con il minipimer come mi hai suggerito. Ti farò sapere come è andata :)..magari (e dico magari) stavolta senza pasticci.
    Felice giornata e grazie ancora!!

    • Felicia ha detto:

      Sono felicissima del tuo hemp-fu, se lo facevi scolare un pochino di più si asciugava… ma è solo un dettaglio l’importante è che ti sia piaciuto, e a quanto pare ha reso tantissimo!!!! Ottimo hem-fu 😀 Rimando a tua disposizione e aspetto le tue novità, un abbraccio.

  14. […] autoprodotto l’Hemp-fu tempo fa, ma il risultato non mi aveva soddisfatto […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.