CREMA DI NOCCIOLE VEGAN

Crema di nocciole vegan

In rete ci sono tantissime proposte della famosissima Crema di Nocciole, anch’io tempo fa ho pubblicato la mia Veghella, la versione classica con fagioli cannellini, zucchero di canna, cacao e nocciole.


CREMA DI NOCCIOLE VEGAN
Con il tempo ho iniziato a modificarla, ho cercato di ottenere una Crema di Nocciole dolce, appagante, cioccolatosa e irresistibile, cercando di contenere le calorie e di evitare lo zucchero.
Senza troppi sensi di colpa, concediamoci la Crema di Nocciole: gustata a colazione spalmata su una fetta di pane integrale con o senza glutine, iniziamo la giornata alla grande.

Ingredienti:
200 gr. di azuki rossi (pesati cotti)
40 gr. di cacao amaro (equo solidale)
6-7 datteri essiccati al naturale
50 gr. di nocciole
latte di riso q.b.
2 cucchiai di olio di semi di girasole bio (spremuto a freddo)

Procedimento:
Nel boccale del frullatore riunire le nocciole e i datteri denocciolati e a pezzetti.
Iniziare a frullare, se necessario aggiungere pochissimo latte di riso. Le nocciole si devono sminuzzare perfettamente trasformandosi in crema.
Se il frullatore non permette di ottenere un trito finissimo, la Crema di nocciole risulterà solo leggermente più rustica, ma egualmente buona.
Aggiungere gli azuki, il cacao e continuare a frullare, allungare con poco latte di riso alla volta sino ad ottenere una crema ben amalgamata, morbida, corposa.
La dose del latte di riso è personale: a noi piace corposa e densa; ne aggiungo poco alla volta per non esagerare, dopo il riposo in frigorifero la crema tende ad addensarsi e indurirsi.
Solo alla fine unire due cucchiai di olio di semi, frullare per amalgamare.
Ritirare la Crema di Nocciole in un contenitore e conservare in frigorifero.
Si conserva senza problemi per diversi giorni….. in teoria si conserva per diversi giorni…!!!!

CREMA DI NOCCIOLE VEGAN
Durante la preparazione assaggiare la crema, se desiderate è possibile dolcificare unendo poco malto di riso o sciroppo di riso.
Attenzione l’assaggio durante la preparazione è pericoloso.
In questa versione ho sostituito i classici fagioli cannellini con gli azuki rossi, oltre a donare un colore fondente, caldo e cioccolatoso alla Crema, li preferisco per il loro sapore: li trovo più delicati. Lo zucchero è stato sostituito con i datteri: oltre a dolcificare naturalmente, aiutano a creare un composto corposo e cremoso.
Nocciole e cacao devono essere di ottima qualità; le nocciole se sono buone non è necessario tostarle, si può evitare questo passaggio, in caso contrario consiglio di tostarle per esaltarne il sapore.

Prendendo spunto dalla Crema di nocciole Roberta ha creato la sua personale versione. Golosa e avvolgente crema con nocciole e cocco. Da provare….!!!

crema nocciole Roberta

Crema nocciole e cocco

Ingredienti:
1 tazzina da caffè di nocciole
mezza tazzina di fagioli azuki verdi
10 prugne secche
2 cucchiai di cocco rapè
2 cucchiai di zucchero di canna integrale (secondo il proprio gusto)
1 pizzico di sale integrale
(Gli ingredienti si intendono bio o provenienti dal commercio equo)

Procedimento:
Ho messo a bagno i fagioli per circa 6 ore e poi li ho lessati per 20 minuti circa con un pizzico di sale.
Ho frullato prima le nocciole aggiungendo in seguito gli altri ingredienti, ti consiglio di assaggiare e dosare lo zucchero secondo il gusto di ognuno.
Con queste quantità sono riuscita a riempire un vaso di vetro da 250g, in questo modo riesco agevolmente a consumare la crema in poco tempo ed a prepararne altra fresca!

  • 1
  •  
  • 10
  •  
  •  
  •  

31 commenti su “Crema di nocciole vegan”

    • Grazie carissima, in questa preparazione preferisco le nocciole non tostate per un paio di motivi, oltre che per il sapore, le preferisco… anche per la consistenza. Non essendo tostate si amalgamo meglio agli altri ingredienti, rilasciamo il loro olio naturale. Cerco in ogni caso di acquistare nocciole di prima scelta.

      Rispondi
      • Ecco, ho imparato una cosa nuova…non avevo mai verificato l’oleosità delle nocciole tostate rispetto a quelle naturali…bene, grazie!

        Rispondi
  1. Feli, mi hai lasciato senza parole!!!!!!!!
    Ma che delizia che deve essere e che fantasia negli ingredienti.
    Oltretutto, questa mattina pensavo proprio che avevo voglia di crema al cioccolato… mai e poi mai avrei pensato ai fagioli azuki (peraltro mai provati)…
    Accipicchia che genio che pioniere adoro questa vena reazionaria!!!!!!!

    Bravissima!

    Rispondi
    • Roberta!!!! devi assolutamente provare i fagioli azuki rossi… sono squisiti, delicati, morbidi, perfetti da soli o mischiati ad altri legumi, si sposano benissimo con tutto. Nella crema hanno dato il meglio, la loro consistenza e il colore contribuisce a rendere la crema di nocciole speciale 🙂

      Rispondi
  2. Che meravigliosa proposta! Con gli azuki non ho mai provato e anche l’idea dei datteri per dolcificare e dare consistenza mi piace proprio tanto! Proverò questa delizia molto presto e sono certa che non avrò problemi di conservazione…per quanto sparirà in fretta 🙂 Un abbraccio, a presto!

    Rispondi
  3. Felicia, sto preparando una sorpresa per Carlo, spero che vadano bene anche i fagioli azuki verdi… ti farò sapere il risultato sono sicura che sarà ottimo!
    Baci

    Rispondi
    • Sono proprio curiosa di sapere come è venuta con gli azuki verdi, il sapore è abbastanza neutro, hanno una consistenza diversa sono meno cremosi…. Aspetto il tuo parere…. spero che Carlo abbia apprezzato la Crema. 😉

      Rispondi
  4. É molto buona! Carlo l’ha proprio apprezzata, l’ha spalmata su una crespella con grano saraceno.
    Io non ho mai provato la varietà rossa, posso dirti che questa verde questa verde non sa di fagiolo ma risulta effettivamente farinoso al palato…
    Domani mattina mi aspetta con una bella fetta di pane integrale…
    Come sempre le tue ricette sono un Successo!

    Rispondi
  5. Carissima Feli, sono qui ancora per confermarti la bontà della tua ricetta! E’ fantastica, questa volta ho utilizzato mandorle e albicocche essiccate per dolcificare… sono una golosa quindi ho comunque e sempre aggiunto 40g di cioccolato fondente!
    Sai che mi sono accorta solo adesso di non aver mai messo l’olio… dici che è una grave mancanza?
    Buona giornata e un abbraccio

    Rispondi
    • Mi piace tantissimo la tua versione, la provare sicuramente, la prossima che preparo voglio aggiungere le albicocche secche!!! dolcissime e naturalmente buone. Per l’olio non è un problema….. è in ogni caso buona, quindi non era necessario 😉

      Rispondi
  6. Feli appena riesco ti mando una fotografia con la nuova versione di crema di nocciole che ho preparato proprio ieri senza cacao né cioccolato!
    Buona giornata

    Rispondi
  7. Feli, le quantità che ho usato sono volumetriche e ridotte perché vado sempre molto di fretta ultimamente quando faccio la crema e perché l’ultima volta che l’ho preparata ho dovuto buttare il secondo barattolo… non sai che dispiacere, allora sto studiando le dosi esatte per provare un sommo piacere, una goduria massima senza sprechi! Questo, devo dire che è un buon inizio!

    Rispondi
    • Ottima…. invitante e golosa, un bellissimo abbinamento nocciole/cocco, sicuramente da provare. Grazie per la condivisione, è bellissimo condividere le vostre preparazione 🙂 Bellissimo il pane con farina di mais. 😉

      Rispondi

Lascia un commento