Lug 7
2015

Insalata di riso

Sapore e colore, due sole parole per descrivere un’insalata di riso dal gusto unico e dall’aspetto invitante e stuzzicante.

INSALATA-DI-RISO2-017

Nell’era dei preparati pronti per condire il riso, vado contro corrente e mi prendo il tempo necessario per cuocere il riso, tagliare le verdure e insaporirle.
L’insalata di riso deve essere un piacere da gustare in punta di forchetta, gli ingredienti devono amalgamarsi, legarsi, accompagnarsi.
Il taglio degli ortaggi è fondamentale, il chicco di riso sarà la nostra unità di misura, gli ingredienti che l’accompagnano devono avere dimensioni adeguate e legarsi alla perfezione.
In questa ricetta ho usato solo tre ingredienti e due spezie, eppure il risultato va oltre ogni aspettativa.
Domenica 28.06.2015 ho partecipato alla seconda edizione del  vegan Festival di Mantova, prestigiosi espositori e un ricco programma di eventi tra cui diversi showcooking.
Curiosando tra gli espositori sono stata attratta da un banco in particolare: spezie e profumi di paesi lontani facevano bella mostra, ed ecco un piccolo barattolino di polverina gialla, un intenso profumo di agrumi, quasi pungente e non agro cattura l’olfatto e invita all’assaggio: la Combava.

INSALATA-DI-RISO2-034
Ed è questa  profumata spezia a impreziosire l’insalata di riso: riso integrale, ortaggi e un pizzico di Combava.

Ingredienti:
150 g di Riso Thaibonet integrale
100 g di Riso Rosso integrale
3 zucchine
150 g di piselli
200 g di melone
20 olive taggiasche
1/2 cucchiaino di Combava
1/2 cucchiaino di semi di coriandolo tritati
4 rametti di timo fresco
sale integrale a piacere
olio extravergine d’oliva a piacere

Procedimento:
Sciacquate le due varietà di riso separatamente e versateli in due casseruole, coprite con lo stesso volume d’acqua, incoperchiate e portate a cottura. Non eccedete con la quantità d’acqua: il riso deve risultare cotto, ma asciutto, se necessario ne aggiungerete altra durante la cottura.
Nel frattempo, lavate e riducete a piccoli cubetti (3 mm di lato) le zucchine, versatele in una larga padella antiaderente e fatele cuocere per pochi minuti: devono ammorbidirsi, ma rimanere croccanti.
A parte cuocete i piselli, scolateli e fateli raffreddare.
A cottura del riso Thaibonet, salatelo e insaporitelo con la combava e i semi di coriandolo, amalgamatelo e proseguite la cottura per qualche minuto, a fiamma spenta aggiungete le foglioline di timo.
Versate le due varietà di riso in due larghi piatti, oliateli e con una forchetta sgranateli, fateli raffreddare completamente; è possibile cuocere il riso il giorno precedente e conservarlo in frigorifero.
Riunite in una grande ciotola le due varietà di riso, le zucchine e i piselli, mescolate e amalgamate perfettamente gli ingredienti.
Pulite e riducete a piccoli cubetti, (le stesse dimensioni delle zucchine), il melone, aggiungetelo al riso, tritate finemente a coltello le olive taggiasche e versate il trito nella ciotola con il riso, amalgamate, assaggiate, versate poco olio e fate riposare in frigorifero per qualche ora prima di servirlo.
In questo modo i sapori si fonderanno e potrete assaggiare un’insalata di riso dal gusto unico. Il sapore agrumato e pungente della combava si ammorbidisce incontrando il melone. Le differenti consistenze, il croccante delle zucchine, la morbidezza del melone, la corposità dei piselli, regalano uno straordinario e piacevole assaggio.
Pochi ingredienti per un’insalata di riso dal gusto unico, fresca e stuzzicante.

INSALATA-DI-RISO2-012

Lo scorso fine settimana è stato un weekend ricco di emozioni, ho avuto l’occasione di conoscere Eduardo e Rocio, abbiamo trascorso due splendide serate insieme e abbiamo reso reale  l’amicizia virtuale nata tempo fa.
Da lontano ho seguito l’etusiasmante viaggio di Eduardo, ho imparato a conoscerlo e spesso ad invidiarlo per le esperienze uniche e rare che stava vivendo; per i pochi che non conoscono Eduardo al link potrete leggere della sua avventura.
Il festival vegan di Mantova offriva la possibilità di assistere a quattro showcooking, il primo al sabato con la straodinaria Laura Cuccato.
Il programma della domenica prevedeva lo showcooking di  Annalisa, Eduardo ed infine il mio, ognuno di noi con un argomento specifico in modo da offrire, per chi lo desiderasse, un vasto assortimento di cucina vegana.
Per me è stato un onore condividere questa esperienza con tre straodinari professionisti, purtroppo non sono riuscita ad incontrare Laura ed Annalisa, ma ho avuto il piacere di ammirare un grande chef in azione, che dire…. ha preparato ed offerto piatti straodinari, riscuotendo calorosi apprezzamenti.
Subito dopo Eduardo è toccato a me, un passaggio di testimone importante, non potevo deludere le aspettative dei partecipanti e considerando l’apprezzamento dei presenti… lo showcooking è riuscito.

FESTIVAL-VEGAN-MANTOVA2-28
Eduardo con Rocio al termine dello showcooking

FESTIVAL-VEGAN-MANTOVA2a-28
Un momento della dimostrazione

FESTIVAL-VEGAN-MANTOVA2b-28
che emozione….. Edu mi guarda!!!

Offro virtualmente questa Insalata di riso ad Eduardo e Rocio, nella speranza di farmi perdonare per il peggior risotto mai realizzato e offerto ai miei ospiti….. che vergogna!!! Il mio risotto preferito, il mio cavallo di battaglia, cucinato con attenzione e riguardo per offrire un buon piatto, invece…..

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Daria, del blog: Gocce d’aria – Integralmente (Estate)

INTEGRALMENTE2

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

14 risposte a “Insalata di riso”

  1. Roberta ha detto:

    Ma quanto é bello vederti all’ opera! E questo riso é veramente invitante, appena sarò a casa con tutti gli ingredienti adatti (ho giusto finito il melone ieri sera, accipicchia! ) proverò a riprodurlo… limone e peperoncino oppure zenzero in sostituzione di quella formidabile spezia che mi manca ? Dammi un consiglio fidato
    Buona giornata e un abbraccio! ♡

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Ciao Roberta, che bello leggerti…. ti ringrazio per i complimenti e sono certa che questo riso ti conquisterà. Secondo me potresti sostituire la combava con pochissima scorza di limone e zenzero tritato. Eviterei il peperoncino, magari una macinata di pepe bianco, ma solo dopo averlo assaggiato. Il melone è dolce lo utilizzato per compensare, accompagnare senza coprire l’aroma della combava. La morbida polpa del melone crea un piacevole gioco di consistenze. Prova ad insaporire il riso bianco con lo zenzero e la scorza del limone, dopo che avrai assemblato il riso valuta se un pizzico di pepe ci sta. Fammi sapere, mi fa piacere. Un bacione ♥

  2. valentina ha detto:

    cara Feli, che ricordi hai svegliato in me. Il profumo e l’ aroma di questa polvere, mi evoca proprio il viaggio in Madagascar. Una terra dalla natura selvaggia ed incontaminata. L’ incontro coi lemuri, i camaleonti, le tartarughe… la grotta dei pipistrelli ( ho ancora la pelle d’ oca adesso dopo anni, sono terrorizzata ). I tramonti e il mare cristallino. Ma anche le persone. Gli occhi dei bambini, l’ estrema povertà, la dignità ed i sorrisi. Va bè, chiuso l’ angolo dei ricordi, ti dico che è bellissima l’ idea dei due risi per fare l’ insalata ( non ci avevo mai pensato ). Mi piace anche il condimento. Anch’ io non ho mai usato in vita mia i condimenti già pronti da insalata, lo trovo un abominio. Per il riso del festival… è umano, può capitare. Capitò anche a me un paio d’ anni fa per un corso ( sempre il risotto figurati, che faccio da quando sono bambina praticamente ). Nin avevo la pentola giusta, e con le piastre ad induzione io sono una frana, Non avevo fatto brillare il riso, era un semintegrale. Non cuoceva mai, e alla fine si è cotto male. Hainpresente quando sembra in certi punti cotto ed in altri crudo? ecco, era così. Una rabbia… Può capitare quando si è tese dai. Ma tutti sappiamo che sei bravissima. Non te la prendere. Speriamo quest’ anno di vederci al miveg però eh! Ti abbraccio.

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Che bellissima immagine del Madagascar mi hai trasmesso… che bello leggerti e aver suscitato in questi bellissimi ricordi. Siamo fortunati i ricordi sono doni preziosi sempre con noi, sempre pronti ad essere vissuti ed ogni volta ci regalano emozioni. Grazie per il bellissimo racconto e per averlo condiviso. Fortunatamente o sfortunatamente il disastro con il riso l’ho fatto a casa, con gli ospiti….. ma in ogni caso mi sono sentita mortificata. Ho superato lo scoglio!!! quando si cade dalla bicicletta bisogna risarlirci subito, così ho fatto ho rifatto il riso, altrimenti non l’avrei mai più proposto 😉

  3. Eduardo ha detto:

    Cara Feli, lasciamelo dire: conoscerci personalmente è stato il regalo più bello di questa esperienza Mantovana. Ci siamo scritti molto durante il mio viaggio e finalmente ho avuto l’onore ed il piacere di passare del tempo con te, grazie! Permettimi di ringraziare anche Mila e Cristina per aver organizzato il Festival Veg. Sicuramente non è stato facile mettere d’accordo tutti ed anche il tempo non è stato clemente, ma siete stati grandi! Grazie di cuore. Un solo rimprovero cara Felicia: sei troppo severa con te stessa, poichè il tuo riso era veramente buono sul serio, e vederti insieme al tuo amore Fausto al tuo fianco, il quadro è stato perfetto! Grazie mille per la dolce e cara ospitalità. Un beso. Edu

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Ci sei riuscito a farmi piangere…. 🙁
      ci siamo parlati a lungo e abbiamo esternato le nostre sensazioni.
      Sono davvero felice di aver consolidato la nostra amicizia, inoltre ho avuto il piacere unico di conoscere e apprezzare due persone straordinare, preziose. Grazie per l’opportunità, ed ora anche Fausto è partecipe 🙂 Hai ragione organizzare il festival non è stato semplice, e le bellissime ma caldissime giornate non sono state certo d’aiuto. Un abbraccio. ♥

  4. zia Consu ha detto:

    La pasta o riso freddo sono la soluzione migliore x nutrirsi in modo sano e combattere la calura di quest’estate di fuoco 😛 La tua proposta è molto golosa 🙂 Grazie x aver condiviso anche queste emozioni…

  5. Rocio ha detto:

    Cara Feli, anche per me è stato un grande piacere conoscerti! E una grandissima coccola le due cene che ci hai regalato insieme al tuo caro Fausto. E concordo con Edu: sei troppo severa con te stessa!!!! Era molto buono il tuo risotto, probabilmente hai fatto altri che ti sono piaciuti di più, ma anche questo era buonissimo!!!! Grazie ancora! Sei stato veramente un bellissimo regalo! 🙂

  6. Daria ha detto:

    Mi piace moltissimo il mix di sapori di questa insalata di riso, recupero il melone e la provo di certo… anche a me manca la combava e seguirò i suggerimenti che dai a Roberta. Sono certa che sei andata alla grande e che il tuo risotto era delizioso! Un abbraccio!

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Grazie carissima, come ho scritto a Roberta, l’insalata di riso funzionerà benissimo anche con zenzero e limone, un aroma fresco e frizzante perfetto in queste calde giornate. 😀

  7. ricettevegolose ha detto:

    Uao Feli che piatto, mi sembra quasi riduttivo chiamarla insalata di riso…è bella, ricca di colori e sapori, insolita, sorprendente! Complimenti, un abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.