Lug 8
2010

Vellutata di zucchine

Fresca, leggera, appagante, perfetta anche nelle calde sere d’estate.

vellutata di zucchine1

Ingredienti per la vellutata:
3 zucchine medie
1 cipolla
Dado vegetale bio (a piacere)
1 cm di alga kombu (ammollata)
Tamari (a piacere)
Origano

Ingredienti per il formaggio al radicchio
Da preparare il giorno prima:
1 vasetto di yogurt di soia
1 vasetto (come misurino) di latte di soia
2 cucchiai di maizena
Sale
Spezie (coriandolo, timo, maggiorana)

Ingredienti per i crostini:
Pane integrale
Mix di semi vari (sesamo, girasole, zucca, papavero) tritati
Olio extravergine d’oliva

Procedimento:
La ricetta è quella del formaggio al radicchio di Silvia, leggermente modificata lo trovo ottimo e adatto alla preparazione.
Riunire tutti gli ingredienti in un pentolino. Stemperare con cura la maizena.
Far cuocere, sino a quando avrà raggiunto una discreta consistenza, simile alla “crescenza”.
Versare il formaggio in un contenitore: far raffreddare. Riporre in frigorifero a riposare.
Qualche ora prima di servire la vellutata, tagliare il formaggio a dadini; condirli con olio, origano e lasciarli in frigorifero fino al consumo.
Preparare i crostini.
Per i crostini:  2 o 3 fette di pane integrale (auto-prodotto), cosparse con il mix di semi e un goccio di olio extravergine, tagliarle a dadini, passarle in forno a far tostare per 10 min. a 150°/160°.
Preparare la vellutata:
Sbucciare, lavare e tritare la cipolla.
Lavare accuratamente le zucchine.
In una pentola, mettere la cipolla e le zucchine a pezzetti.
Poca acqua, il pezzetto di kombu, dado vegetale, tamari. (tutto a freddo).
Cuocere fino a quando le zucchine saranno tenere.
Frullare, rimettere sul fuoco e aggiustare di sapore e densità. Deve risultare abbastanza densa.
Preparare i piatti: Distribuire la vellutata calda, guarnire con il “formaggio” o i crostini.
L’aroma fresco dell’origano si sposa perfettamente con le zucchine, mentre l’amaro dei semi crea un contrasto insolito.
Pubblicato su Veganblog il 8.07.2010

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.