Feb 14
2011

Ferraresi a colazione

Ispirata dai buonissimi Coppia di Ferraresi di Elettra.

FERRARESI1

I Ferraresi di Elettra li ho preparati per la prima volta a Natale, li ho rifatti, buonissimi.
L’effetto sfoglia li rende un pane unico, ottimo il mix di farine usato da Elettra.
Proprio da questi panini è nata la mia idea.

Ingredienti:
250 gr di farina integrale
200 gr di farina di grano duro
50 gr di cacao amaro
2 cucchiai di zucchero di canna
1 cucchiaio d’olio di semi
1 cucchiaino scarso di sale
pasta madre essiccata o lievito di birra
250 ml d’acqua
marmellata di mele cotogne (autoprodotta)

Ingredienti per la decorazione:
1 cucchiaio di marmellata
latte di soia q.b.

Procedimento:
Impastare gli ingredienti previsti; impastare a lungo: si deve ottenere un impasto lisco ed elastico.
Far lievitare il tempo necessario (dipende dal tipo di lievito scelto).
Riprendere l’impasto e dividerlo in 12 parti.
Elettra ha fornito un’ottima spiegazione del procedimento. Ho seguito le sue istruzioni, ma  ho utilizzato il mattarello: si riesce senza problemi a stendere la pasta.
Preparare le 12 sfoglie ripiegandole in tre.
ferraresi2

Ripassare il mattarello sulle strisce assottigliandole
ferraresi3

Spalmare un leggerissimo strato di marmellata.
ferraresi4

Poca marmellata altrimenti  il risultato viene compromesso. Nel caso la marmellata sia troppo densa, basta scaldarla leggermente in un pentolino ed eventualmente allungandola con pochissima acqua.
Arrotolare la pasta. Ho cercato di formare delle strisce di pasta con un lato leggermente più stretto. Volevo simulare la classica forma del cornetto.
ferraresi5

Continuare ad arrotolare, formando un salsicciotto.
ferraresi6

Piegarlo e modellarlo leggermente, in modo da formare il classico cornetto.
ferraresi7

Posizionare i ferraresi sulla placca del forno, preventivamente foderata con carta forno.
In una ciotolina miscelare un cucchiaio di marmellata con poco latte di soia.
Spennellare generosamente la superficie dei ferraresi.
ferraresi8

In questo modo non si seccheranno troppo in cottura e la marmellata li renderà lucidi.
Far riposare, il tempo che il forno arrivi in temperatura.
Cuocere in forno caldo a 180° per 15-20 min. La prova stecchino è infallibile, meglio controllare prima di sfornarli.
ferraresi9

L’interno del Ferrarese: si può notare l’effetto sfoglia e il leggero strato di marmellata.
La marmellata di mele cotogne e il cioccolato creano una gusto unico, la pasta offre una percezione incredibile, non sono dolci, una sorpresa davvero unica.
ferraresi10

Il punto:
Ho diminuito leggermente la farina integrale sostituendola con il cacao amaro; lo  zucchero di canna serve solo a contrastare l’amaro del cacao, non dolcifica il prodotto finito,  pochissimo sale è necessario per esaltare la parte dolce.
Non ho modificato troppo il mix di farine perché perfetto così.
Non li ho accoppiati per creare l’effetto briosche.
Incredibilmente buoni, l’interno rimane leggermente umido senza perdere l’effetto sfoglia. Non sono dolci, direi perfetti per il classico “bagnetto” nel latte di soia o,  per i più golosi, tagliati e spalmati con marmellata.
E’ divertente confezionarli. Ho preferito utilizzare il mattarello per pigrizia (non avevo voglia di montare e pulire la sfogliatrice), l’impasto è elastico e morbido e si lavora senza problemi.
Si possono conservare in congelatore in un sacchetto per alimenti, scongelarli a  temperatura ambiente; rimangono perfetti come appena sfornati.

Pubblicato su Veganblog il 14.02.2011

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Una replica a “Ferraresi a colazione”

  1. […] facilitata. Ho ripreso una mia vecchia ricetta, la rivisitazione in versione dolce dei Ferraresi, i Ferraresi a colazione, l’ho adattata alla pasta madre, ho utilizzato un mix di farine che mi garantissero il […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.