Ago 18
2011

Confettura di fichi e cannella

Con moderazione busso, sono emozionata e felice… sento il tono gentile di una voce femminile che mi dice: avanti, accomodati…

marmellata-di-fichi-014-c
Quasi in punta di piedi oltrepasso la soglia, che emozione!!!!
Tre splendidi sorrisi mi attendono, sono quasi senza parole, è bellissimo poter incontrare personalmente delle amiche sino a questo momento “virtuali”, ci abbracciamo…
E’ strano ma il virtuale sembra non esistere, in realtà mi sento molto vicino a loro, condividere la stessa scelta, avere ideali simili ti porta ad avvicinarti profondamente.
Sono felice di questa visita, non voglio disturbare e soprattutto essere troppo invadente. Dopo aver conversato, riso e assaggiato i meravigliosi manicaretti offerti dalle splendide padrone di casa, lascio un piccolo dono e tolgo il disturbo.
Felice, serena, ringrazio per la piacevole ospitalità ci vedremo sicuramente ancora, impossibile non tornare dopo un’accoglienza così calorosa!!!
Ora veniamo alla ricetta, semplice ma deliziosa.

La nostra piccola pianta sta producendo alla grande, trasformare un frutto così dolce in  confettura è necessario per poter conservare questi doni a lungo.
E’ la prima volta che preparo la confettura di fichi, ho improvvisato, volevo dare un tocco in più… il risultato è sorprendente!!!! Una vera delizia.


Ingredienti:

2 kg di fichi neri maturi
1 kg di zucchero di canna
1 limone
2 cucchiai di cannella in polvere

Preparazione:
In un tegame di discrete dimensioni far sciogliere lo zucchero, con il succo del limone e pochissima acqua (la stessa quantità del succo di limone).
Lo zucchero non deve caramellarsi, solo sciogliersi completamente a fiamma moderata, mischiare frequentemente.
Lavare accuratamente i fichi, eliminare il picciolo e la parte più spessa di buccia, tagliarli a pezzetti (senza sbucciarli, questa varietà ha la buccia sottile e tenera).
Aggiungere i fichi allo zucchero ormai sciolto, unire la buccia grattugiata del limone e la cannella. Amalgamare con cura, far cuocere per circa 1 ora. Fare la prova piattino.
Invasare in vasi puliti e sterilizzati.
Durante la prima fase della cottura, con l’aiuto di un piccolo colino di acciaio, eliminare le impurità e i semi dei fichi che affiorano. In questo modo la confettura rimane limpida e lucida.
Ho voluto aromatizzare con la cannella la confettura, perfetta!!!! La cannella non copre il sapore dei fichi ma si armonizza perfettamente.
Non diminuisco eccessivamente la quantità di zucchero, è necessario garantire la conservazione al prodotto. Conservo le marmellate a lungo, ne preparo di diverse varietà e in grande quantità, l’importante è non esagerare quando si apre il vasetto!!!
La prova piattino è necessaria per definire la consistenza della confettura: basta versare un cucchiaino di marmellata su un piattino pulito tenendolo inclinato: deve scendere leggermente ma poi compattarsi.
Mi è capitato in diverse occasioni di incontrare amici “virtuali”, le sensazioni che ho descritto le ho provate realmente, sono momenti che ti arricchiscono, senti realmente l’energia che ti avvolge, la serenità e la gioia.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Una replica a “Confettura di fichi e cannella”

  1. […] dolci, morbidi, succosi, unici. Ci stiamo concedendo scorpacciate incredibili, e non solo…. Confettura, Schiacciata ai fichi, Torta di Rose, Brioches….. all’appello mancava solo lo strudel. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.