Ago 31
2011

Lasagna vegetale

Solo ortaggi, tanto gusto e bontà.

trombetta-in-lasagna-035-c

Ingredienti:
1 zucchina trombetta 700 gr circa (produzione propria)
1 porro (solo la parte bianca) (produzione propria)
1 cucchiaio di semi di girasole
dado vegetale
salsa di soia (tamari)
olio extravergine d’oliva
masala indiano
2 cucchiai di farina di riso
funghi champignon q.b.
semi di girasole tritati

Procedimento:
Affettare la zucchina, stendere le fette su due teglie forno preventivamente foderate da carta forno, si possono anche sovrapporre leggermente. Cuocerle in forno caldo a 180° per 5 min. La zucchina deve solo ammorbidirsi: questa varietà è asciutta e piena, i semi sono solo nella parte finale.
Le fettine di zucchina troppo piccole o la parte che non si riesce a tagliare perfettamente si utilizzerà per la preparazione della salsa.
Lavare e tagliare a piccoli pezzi il porro, in un tegame cuocere il porro con gli avanzi di zucchina, lasciar ammorbidire gli ortaggi.
Tenere da parte qualche rondella di porro, servirà come guarnizione finale.
Nel boccale del frullatore riunire la zucchina e il porro, frullare finemente, aggiungere acqua sino a 800 ml.
Rimettere il passato nel tegame e insaporire con poco dado vegetale, tamari e masala indiano.
Aggiungere due cucchiai di farina di riso e portare a bollore mescolando continuamente.
Si deve ottenere una “besciamella” corposa.
Lavare velocemente e affettare i funghi champignon, in una padella farli cuocere con pochissimo olio, insaporire a piacere. A fine cottura  aggiungere una spolverata di prezzemolo.
Ora si può procedere a comporre la lasagna.
Ho utilizzato stampi di alluminio usa e getta monoporzione, di cm 10,5 x 8. Foderare gli stampi con carta forno preventivamente inumidita.
Sul fondo distribuire uno strato sottile di crema, procedere con uno strato di zucchine, uno di funghi poi di nuovo zucchine/crema/funghi.
Ogni teglietta ha tre strati di zucchine.
Terminare con una dose abbondante di crema.
Cuocere a forno caldo a 180° per 20 min circa.
In una piccola teglia foderata con carta forno, disporre le rondelle di porro tenute da parte, cospargere di semi di girasole tritati e infornare insieme alle lasagne.
A cottura ultimata capovolgere la preparazione sul piatto, cospargere la superficie con le rondelle di porro, poco olio extravergine d’oliva e servire.
Con queste dosi ho formato 4 teglie di lasagne.

Ho preferito utilizzare dei contenitori monoporzioni per due motivi: mi piace l’estetica della lasagna e nel caso la dose non viene consumata si può congelare senza problemi, ed estrarre al momento del bisogno.
Può venir spontaneo chiedersi come mai ho allungato poi addensato la salsa. Volevo proprio creare una besciamella vegetale, morbida, cremosa e corposa.
La sensazione mangiando le lasagne è proprio di pienezza. Utilizzando solo gli ortaggi cotti e frullati il composto rimarebbe slegato: buonissimo ma non aiuta le sfoglie a rimanere in forma.
Questa preparazione mi è piaciuta tantissimo, saziante ma leggera,   gustosa e appagante.
Il nostro orto sta producendo zucchine trombetta di Albenga in grande quantità, sono buonissime, il colore ricorda la zucca ma il sapore è completamente diverso.
Delicate, corpose, morbide: una vera delizia.
Un’altra alternativa per gustare questi buonissimi ortaggi.
Il masala indiano che ho utilizzato è formato da pepe bianco, pepe nero, cannella, cardamomo, chiodi di garofano, allora, macis, noce moscata (equosolidale). Una miscela davvero stuzzicante, dona ai piatti un aroma davvero unico.

Una bellissima zucchina Trombetta di Albenga nel nostro orto.

 

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.