Dic 24
2011

Stars cookies

Adoro i frollini, da quando riesco ad ottenere ottimi biscotti senza glutine, cerco sempre nuove combinazioni di sapori e consistenze.

stelline-018
In questa stagione non poteva mancare la farina di castagne, nella tradizione cremonese è famosissima la “patuna” il classico castagnaccio.
Veniva venduto per strada insieme alle caldarroste, anche se raramente si trova ancora, ormai è venduto nei supermercati.
Nella mia famiglia l’abbiamo sempre preparato, seguendo la ricetta di “famiglia”, ho tratto spunto da questa tradizione per creare un frollino diverso, aromatico e soprattutto gluten-free.

Ingredienti:
250 gr di farina di riso
150 gr di farina di castagne
50 gr di farina di cocco
50 gr di zucchero di canna
50 gr di olio
1 bustina di lievito
200 ml circa d’acqua

Procedimento:
In una ciotola miscelare le farine, lo zucchero di canna e il lievito.
Aggiungere l’olio e l’acqua necessaria per formare un composto simile alla frolla.
Impastare accuratamente sulla spianatoia, l’impasto deve risultare morbido e non appiccicoso.
Regolare la quantità d’acqua versandone poca alla volta, non tutte le farine sono uguali.
Sulla spianatoia infarinata stendere l’impasto sino ad arrivare ad uno spessore di ½ cm circa.
Ritagliare i biscotti con la forma desiderata.
Posizionare le stelline su 2 o 3 placche preventivamente foderate con carta forno, spolverizzarle con lo zucchero di canna.
Cuocere in forno caldo a 150°-160° per 14-15 min.
Controllare e sfornare.
Far asciugare sulle teglie per qualche ora prima di riporle in un contenitore.
Con questa dose ho ricavato 68 stelline.
Buonissimi, la farina di castagne si armonizza perfettamente con la farina di cocco, nessuna delle due prevale sull’altra. Il giusto aroma, il tocco di originalità, veramente gustosi.

 

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

10 risposte a “Stars cookies”

  1. Mimì ha detto:

    Mi sono stampata la ricetta, dico solo questo, mi piace moltissimo per semplicità e sicuramente per sapore. Spero di ottenere lo stesso risultato e di provarla al più presto 😉

  2. Elena ha detto:

    Dopo un anno (!!) di attesa li ho preparati, nonostante la farina di cocco che avevo in casa fosse un po’ scarsa, il risultato finale è eccellente. Grazie Felicia per il tuo entusiasmo e la tua voglia di condividere con noi le tue creazioni!!

    • Felicia ha detto:

      Grazie a te carissima!!!!!! i vostri commenti mi stimolano, è sempre un piacere unico condividere i miei esperimenti!!!!! Appena trovo la farina di castagne li rifaccio….. 🙂

  3. Nina ha detto:

    Ciao felicia…ho fatto questi biscottini, il sapore è ottimo ma sono rimasti morbidini nonostante li abbia fatti sottili. È normale secondo te? Ora li ho fatti raffreddare ma potrebbe essere necessario rimetterai in forno?

    • Felicia ha detto:

      Li puoi rimettere in forno ma solo per pochissimi minuti, altrimenti rischi che si asciughino troppo, oppure lasciali tutta notte sulla placca del forno domani dovrebbero essere più asciutti. La prossima volta eventualmente prolunga il tempo di cottura di qualche minuto. I tempi purtroppo sono molto soggettivi dipende dal forno di casa….. quando li ritiri in un contenitore, non chiuderlo, riponilo in dispensa ma senza coperchio vedrai si mantegono e si asciugheranno….. Grazie e fammi sapere se ti si asciugano, buona serata 🙂

  4. Nina ha detto:

    Fatto! Sì, si sono asciugati e il sapore di castagna è diventato più intenso. Di solito i biscotti gluten free rimangono croccanti? I tuoi, ad esempio? Ce ne sono molti che mi ispirano. Grazie mille feli!

    • Felicia ha detto:

      Sono felice che sia riusciti alla perfezione… generalmente rimangono croccanti, molti non durano mai abbastanza per stabilire la durata 😀 Ma sopratutto non bisogna mai chiudere il contenitore porta-biscotti immediatamente, hanno bisogno di respirare, chiudo il barattolo solo quando mi rendo conto che hanno raggiunto la giusta croccantezza….. Se hai bisogno sono qui, un bacione 🙂

  5. Elena ha detto:

    Ciao Feli, vorrei usare una foto dei tuoi frollini di castagne da allegare al menù di un pranzo……è possibile o ti secca?grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.