Gen 31
2012

Vegan cake

In famiglia adoriamo la cheese cake, anche se non è corretto chiamarla cheese!!!Purtroppo la preparo solo quando devo recuperare gli esperimenti sui frollini non riusciti.

vegan-cake-094
La base legata con l’agar agar è una ricetta della nostra mitica Chicca, la trovo perfetta: lega ed ammorbidisce anche gli esperimenti peggiori, è adatta a legare anche i composti senza glutine e senza utilizzare grassi.
In questo caso ho preparato una base di “frolla” gluten-free senza sagomarla, considerando che dovevo in un secondo momento sbriciolarla.
Chi non ha problemi di glutine, può tranquillamente utilizzare 300 gr di biscotti secchi vegan in sostituzione della base, velocizza il procedimento.
Ora non devo più aspettare i miei fallimenti per confezionare la Vegan cake, non ho più scusanti…. con il fantastico regalo di  Chicca, tutto è più facile e il risultato è perfetto.
L’anello si può regolare, la sua circonferenza cambia a seconda della necessità, va da un minimo di 16 cm di diametro a 30 cm.
Dolci perfetti sempre, senza il problema di doverli trasferire dalla teglia al piatto di portata!!!

Ingredienti per la base, l’equivalente di 300 gr di biscotti secchi vegan:
150 gr di farina di riso
50 gr di farina di miglio
50 gr di maizena
2 cucchiai di succo d’agave
1 cucchiaio d’olio di semi
Acqua gasata quanto basta

Ingredienti per la vegan cake:
500 ml di latte di riso
2 cucchiaini di agar agar
30 gr cucchiai di zucchero di canna

Ingredienti per la crema:
150 ml della miscela della vegan cake
300 ml di yogurt di soya al naturale autoprodotto
½ cucchiaino di agar agar

Ingredienti per la crema ai mirtilli:
100 ml di acqua
1 cucchiaino di agar agar
2 vasetti di yogurt di soya ai mirtilli

Procedimento:
Lo stampo:

Visto dall’alto:

Il primo passo, fondamentale è confezionare la base (si può saltare completamente ed acquistare i biscotti secchi vegan).
In una ciotola miscelare le farine, unire il succo d’agave, il cucchiaio d’olio di semi, aggiungere l’acqua necessaria per formare un composto leggermente morbido. Non è una torta, la pasta sarà più corposa ma più fluida di una frolla.
Con una spatola, spalmarla su una teglia, preventivamente foderata con carta forno, sino a 1 cm circa di spessore, non importa la forma.
Cuocere in forno caldo a 170°-180° per 20 min circa. Controllare la cottura prima di sfornare.
Far raffreddare completamente.
Si può anche confezionare il giorno prima.
Riprendere l’impasto e tritarlo, in questo caso non ho utilizzato il robot, la pasta era friabile, sono riuscita a sminuzzarlo con le mani, non volevo ottenere un trito finissimo, desideravo che la base avesse corpo.
In un pentolino scaldare il latte di riso con l’agar agar e lo zucchero di canna. Cuocere per 10 min. In una ciotola riunire i biscotti sbriciolati con la miscela; preparate trattenendo 150 ml di miscela.
Amalgamare con cura, depositare il tutto all’interno dell’anello direttamente sul piatto di portata. Livellare e compattare. Far rassodare in frigorifero per almeno 10 min.

Rimettere sul fuoco i 150 ml di miscela trattenuta, aggiungere ½ cucchiaino di agar agar far bollire qualche minuto. Togliere dal fuoco e unire lo yogurt di soya, un vasetto alla volta, la differenza di temperatura fa coagulare la miscela formando i grumetti. Miscelare con cura. Versare il tutto all’interno dell’anello (diametro 20 cm), sulla base di biscotti.
Far raffreddare  e rassodare in frigorifero per almeno 30 min.

In un pentolino scaldare 100 ml d’acqua con 1 cucchiaino di agar agar, far bollire per qualche minuto, togliere dal fuoco ed unire gli yogurt ai mirtilli, uno alla volta amalgamando perfettamente. Far intiepidire e versare nello stampo, sopra la base bianca.
Far riposare in frigorifero qualche ora.

Per sformarla basta allargare leggermente il cerchio e sfilarlo.
Perfetta, bellissima e buonissima.

Sono decisamente soddisfatta, mi piace lo strato di biscotti leggermente più alto, dona corpo alla preparazione.

Naturalmente aumentando leggermente il diametro dell’anello si ottiene uno strato più basso. La prossima volta proverò.

P.S.: Il procedimento sembra lungo e complesso, in realtà è abbastanza veloce e poco impegnativo, si sporca solo un pentolino e non si accende il forno (nel caso si utilizzino biscotti confezionati).

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

21 risposte a “Vegan cake”

  1. Barbara ha detto:

    bellissima ricetta Feli, anche io adoro la cheese o meglio adoravo l’originale formaggiosa, non mi resta che provare a fare la tua 🙂

    • Felicia ha detto:

      La versione originale non mi è mai piaciuta…. 🙁 adoravo il formaggio ma non mi piaceva trasformato….. Questa versione mi piace tantissimo!!!!! provala, vedrai è davvero unica 😛

  2. Mimì ha detto:

    Bellissima ricetta, una cake delicata e leggera. Molto scenografica ma sicuramente buonissima! Non ci ferma nessuno in cucina, sempre nuove idee da proporre e da gustare!
    Ottimo l’accostamento dei sapori, i mirtilli sono buonissimi, ed i colori sono perfetti… Un connubio quindi di sapori e colori unico!
    Sempre eccezionale Feli! ^^

  3. Antonella ha detto:

    Bè ma che dire…complimenti!

  4. davide ha detto:

    Sembra deliziosa, light e di facile realizzazione! Che volere di più? Per curiosità: che sapore ha? Ho sempre assaggiato quella non vegan…

    • Felicia ha detto:

      La versione “originale” non mi è mai piaciuta, non posso fare dei paragoni…. in questa si sentono tutti i sapori, la dolcezza naturale del latte di riso, lo yogurt ai mirtilli, la parte acida dello yogurt si neutralizza e si sente appena, la differenza di consistenze completa la percezione del gusto, i biscotti si ammorbidiscono mantendo corposità, gli yogurt sono semi-solidi, ma si sciolgono in bocca. Spero di esser riuscita a descrivere il sapore e le sensazioni che si provano gustando questo dolce. Un ultima cosa, dopo che ne avrai mangiata una fettina, non riesci a fermarti, la seconda è praticamente obbligatoria!!!!! Provala, vedrai……. aspetto il tuo parere 😛 grazie

  5. kia ha detto:

    Ciao Felicia! … Tranquilla… commento eliminato… nessun mai saprà! 😉 piuttosto, sono molto dispiaciuta del tuo arrivo in ritardo… questa cheese cake è meravigliosa!!!

  6. davide ha detto:

    Grazie, sei stata molto precisa! fossero sempre così le descrizioni culinarie, poetiche e attente! Appena metterò da parte la mia pigrizia mi darò da fare con tutte le ricette che voglio provare. Visto che adesso nevica, aspetto un pochino per riprodurre la tua vegancake! 🙂

  7. Debora ha detto:

    che bel cake!!! ha dei colori davvero belli!! ^_^ grazie per aver partecipato al mio contest, in bocca al lupo

  8. Berenice ha detto:

    complimenti, ha un aspetto stupendo!
    Berenice
    countrycitytales.blogspot.it

  9. […] Come per la Vegan cake, in un  pentolino scaldare il latte di riso con l’agar agar e lo zucchero di canna. Cuocere per […]

  10. Ica ha detto:

    é possibile sostituire la farina di miglio? quale mi consiglieresti? grazie e complimenti per la ricetta;)

    • Felicia ha detto:

      Grazie…. certo che puoi sostiuire la farina di miglio, se vuoi un prodotto senza glutine puoi sostituirla con la saraceno, la mais, o aumentare la farina di riso o la maizena….. dipende molto dal gusto della crema, sta a te decidere quale farina abbinare…. puoi anche usare biscotti secchi acquistati con o senza glutine secondo le tue scelte oppure se vuoi una base alternativa puoi usare i cereali come in questa ricetta http://ledeliziedifeli.wordpress.com/2012/01/31/vegan-cake/#comment-2459 con i cereali ho fatto anche una versione salata con il tofu…… Fammi sapere se ti è piaciuta, mi fa piacere 🙂 Grazie per i complimenti 🙂

  11. Ica ha detto:

    ok!comunque non sono celiaca, vorrei solo sostituire con una farina che possiedo già:) un’ultima domanda e non ti disturbo più: i vasetti di yogurt ai mirtilli da quanti grammi sono? qui ad esempio vendono anche quelli da 250g l’uno..domani prepareremo(io e il mio ragazzo) la torta e ti farò sapere! ciau!!

    • Felicia ha detto:

      Carissima…. non disturbi figurati!!!! se non hai problemi di intolleranze puoi sostituire con farina normale, o puoi tranquillamente utilizzare il pari peso in frollini (ti semplifichi il lavoro). Io mi faccio la base senza glutine per problemi di intolleranza, i frollini senza glutine vegan difficilmente li trovi 🙂
      I vasetti di yogurt sono quelli piccoli da 125 gr se non ricordo male sono della alpro la confezione da 4 vasetti.
      Un vasetto da 250 gr è abbastanza. Spero di esserti stata utile, aspetto tuo notizie 🙂 Buon lavoro e sopratutto buona mangiata!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.