Set 24
2012

La mia colazione – Riso dolce

Questa ricetta è una “non ricetta”….. forse semplice e banale.
Ma mi fa piacere condividerla…. Ogni mattina faccio colazione con voi; ora la facciamo insieme.

la-mia-colazione-002
Da domani, quando leggerete i miei commenti ai vostri post, guardate l’ora…. ed immaginatemi mentre gusto questa prelibatezza.
Con calma assaporo ogni singolo cucchiaino, faccio sciogliere la morbida gelatina in bocca, gusto la naturale dolcezza della frutta.

Ingredienti:
100 gr di riso integrale Baldo
4 prugne
cannella q.b.
1 cucchiaino di agar agar
acqua q.b.
stevia in polvere, malto di riso (a scelta)

Procedimento:
Lavare accuratamente il riso, tagliare le prugne a pezzetti, inserire il tutto in una pentola, ricoprire d’acqua e aggiungere la cannella (quanto desiderate).
Dolcificare secondo il proprio gusto personale: io ho evitato perchè le prugne erano abbastanza dolci.
Cuocere a fuoco dolce, o non cuocere: secondo il metodo di Cronaca di un risotto.
Il riso si deve stracuocere, deve diventare morbidissimo.
Aggiungere un cucchiaino di agar agar precedentemente sciolto in poca acqua e proseguire la cottura ancora per qualche minuto.
La quantità d’acqua è personale: a me piace creare una deliziosa gelatina che avvolge il riso, ma volendo si può far assorbire e tenere il riso asciutto.

Versare il riso alle prugne in quattro coppette.

Far raffreddare, coprire con pellicola per alimenti e conservare in frigorifero.
Tenere a temperatura ambiente per almeno 30 min. prima di consumarla.

E’ squisita… un super colazione, appagante e sana.
Si può dolcificare a piacere assecondando i gusti personali, è possibile utilizzare frutta secca come ad esempio prugne o albicocche: in questo caso il dolcificante non sarà necessario.

Come ho anticipato la gusto tutte le mattine, accompagnata da una buonissima tisana calda. Generalmente faccio colazione davanti al computer e  ne approfitto per fare un giretto nelle vostre case, leggo i vostri post e li commento.
Quando devo scrivere un commento, appoggio la coppetta sulla scrivania ma non la perdo di vista….. scrivo e recupero immediatamente il controllo del cucchiaino.
Volevo ricordare le proprietà dell’agar agar, spesso ci si dimentica che è un’alga meravigliosa, magica in cucina ma non solo….
Vi rimetto questo link, molto interessante: Proprietà dell’agar agar

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

18 risposte a “La mia colazione – Riso dolce”

  1. Elvira ha detto:

    Ciao Felicia, grazie per questa ricetta, ho comprato da poco l’agar agar e devo ancora fare i miei primi esperimenti :))

  2. Raffy77 ha detto:

    Ottima idea!Da provare certamente! 😉
    La piccola Frida come sta?

    • Felicia ha detto:

      Frida sta benissimo………… super vivace, coccolona e molto affettuosa!!!!! è un amore… 🙂 Grazie carissima vedo che sei tornata di nuovo tu!!! bellissima la fotografia 🙂 un bacione

  3. Sara ha detto:

    buongiorno cara Feli! io a colazione vado a frutta, però riconosco che il tuo riso dolce è una deliziosa coccola per iniziare la giornata con dolcezza!

    • Felicia ha detto:

      Fai bene a mangiare solo frutta è ottima…. io ho bisogno di una marcia in più, non ho la pausa pranzo e non riesco a mangiare correttamente….. il mio riso dolce mi aiuta tantissimo!!!! sazia e nutre senza grassi o zuccheri….

  4. Camiria ha detto:

    Grazie Feli per aver condiviso con noi la tua prima colazione 😀 !!! E’ davvero una coccola mattutina la tua, io prediligo solo frutta ma ognuno ha le proprie preferenze!
    Buongiorno cara e buona colazione allora <3

    • Felicia ha detto:

      Grazie carissima, oltre alle preferenze ho delle necessità….. come dicevo a Sara ho bisogno di un cibo che sazi a lungo…… la frutta (che adoro) non riuscerebbe a portarmi alle 15,30 e spesso vado oltre.

  5. Chicca66 ha detto:

    Sai che mi piace proprio molto come idea per la colazione 😉 Ps: le prugne sono secche?

    • Felicia ha detto:

      Devi provarlo…. è ottimo, sto ancora usando frutta fresca…. ma quando sarà finita userò quelle secche magari diminuendo a due. Sono certa che ti piacerà 🙂

  6. lacucinadellacapra ha detto:

    Buono! Io a volte non riesco nemmeno a fare colazione, pessima abitudine…però quando ho tempo la faccio con molta calma! Proverò anche questa tua ricetta! 😀

    • Felicia ha detto:

      Anch’io avevo la pessima abitudine di non fare colazione, ma da quando per esigenze lavorative non ho più la pausa pranzo sento la necessità di mangiare. Preferisco colazioni che mi diano energia e zuccheri naturali senza appesantire…. da quando consumo questo riso mi sento veramente bene!!!!! grazie carissima, un bacione 🙂

  7. xcesca ha detto:

    Buonissimooo!! E’ spesso la mia colazione invernale (quando non opto per il porridge) e non metto l’agar agar perchè mi piace bello morbido, ma il concetto è lo stesso!
    Mmmmh! 🙂

    • Felicia ha detto:

      Sicuramente il concetto è lo stesso… è proprio una questione di gusti, a me piace molto la gelatina che si forma!!!! Mi fa piacere condividere questa piccola coccola con te 😛

  8. CescaQB ha detto:

    Lo*voglio*fare!!!!
    Perchè mi piace il riso, mi piace il dolce, mi piace la colazione…e anche perchè ho a casa una scorta di agar agar da consumare ^_^

    • Felicia ha detto:

      Tantissimi buoni motivi per farlo… e non te ne pentirai 🙂 ti assicuro che non mi stanco di mangiarlo e per variare basta poco…. basta cambiare frutta!!!! Buona colazione 🙂

  9. cucinoincina ha detto:

    la mia colazione e decisamente diversa fatta di frutta fresca e centrifughe, ma virtualmente oggi mi godo anche la tua! buon appetito!!

    • Felicia ha detto:

      La tua colazione è perfetta!!!! io però non riuscirei ad arrivare alle 15,30/16 dalle 6,00 del mattino, poi al pomeriggio non pranzo ma faccio una leggera merenda…. da quando mi gusto questa coppa di riso sto meglio, mi sento sazia a lungo a pranzo mi basta un piccolo spuntino, anche perchè non ho tempo per nient’altro 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.