Feb 27
2013

Caponata di carciofi

Adoro i carciofi, hanno solo un unico difetto: la pulizia, noiosa e l’eccessivo scarto. Ma superato lo scoglio della pigrizia e ottimizzato lo scarto, il risultato è un contorno perfetto, buonissimo così, ma non solo: si presta ad infiniti abbinamenti e a svariati utilizzi.



Ci si può condire la pasta, il riso, oppure abbinati alla polenta, al tofu ecc. Noi li abbiamo gustati con delle semplicissime farifrittate di farina di piselli.

Ingredienti:
1 piccola cipolla dorata
3 o 4 coste di sedano
5 carciofi
1 cucchiaio di passata di pomodoro (autoprodotta)
1 cucchiaio di capperi sotto sale (dissalati)
10 olive verdi
origano, sale grigio di Bretagna, pepe
1 cm quadrato circa zenzero fresco
olio extravergine d’oliva

Procedimento:
La primissima operazione è la pulizia dei carciofi: dopo averli tagliati a metà riduceteli in spicchi, immergeteli in acqua e limone.
Lavare accuratamente anche le foglie di scarto, cuocerle in un pentolino con poca acqua.
Lavare e tritare la cipolla. Lavare e tagliare a dadini il sedano.
In una capace pentola far appassire la cipolla, unire il sedano e i capperi.
Far insaporire per qualche minuto, aggiungere i carciofi, sciacquati accuratamente, la passata di pomodoro e le olive tagliate a rondelle.
Insaporire con un pizzico di sale e pepe.
Passare le foglie di scarto dei carciofi con il passaverdure: in questo modo si potrà recuperare l’essenza del carciofo.
Coprire i carciofi con  l’acqua recuperata dalle foglie di scarto e cuocere dolcemente a tegame coperto per almeno 20 min. Controllare, se necessario aggiungere ancora poca acqua, insaporire con lo zenzero fresco grattugiato e un pizzico d’origano.
Proseguire la cottura controllando la densità della salsa.
Non deve rimanere liquida, solo morbida ma ben addensata.
Versare un filo d’olio extravergine a fine cottura.

In questa preparazione ho recuperato le foglie di scarto dei carciofi, è comunque possibile utilizzarle anche per altre preparazioni: vellutate, brodi vegetali ecc. Vale la pena recuperare, il prezioso contenuto non andrà perso, ma sarà a nostro beneficio.

Direi buonissimi…. apprezzati anche da chi non ama particolarmente i carciofi, saporiti e gustosi.

La dose di passata di pomodoro si può aumentare a seconda dei gusti personali, io non amo particolarmente le salse con troppo pomodoro, rischiano di coprire i sapori.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

21 risposte a “Caponata di carciofi”

  1. Sara ha detto:

    deliziosi i carciofi!! anche io sono sempre frenata dal discorso “pulizia”, anche perchè spesso mi vengono dei dubbi, che forse li pulisco troppo e spreco della parte “buona”…quindi finisce sempre che li faccio cuocere a vapore spaccati a metà, e ci “ciucciamo” le foglie in pinizimonio.
    Magari per una caponata sfiziosa come la tua potrei usare i cuori di carciofo surgelati? Ho detto un eresia? 🙂 un bacione!!

    • Felicia ha detto:

      Carissima…. sono pienamente d’accordo con te, i carciofi surgelati vanno benissimo, secondo me (ma forse dico un’eresia!!!) in alcune preparazione vale la pena utilizzare l’ortaggio surgelato, pulito, tenero…. se la vuoi rifare con i carciofi surgelati, considera che si cuociono in pochissimo tempo…. Un bacione ♥

  2. lacucinadellacapra ha detto:

    Squisiti i carciofi, certo sono un po’ scomodi, anche per il portafogli, ma una volta ogni tanto sono una vera goduria!

  3. Maria Cristina (Xuxa) ha detto:

    Che meraviglia di ricetta. Brava. Baci. 😉

  4. Cami ha detto:

    Mi piace molto, ho proprio dei carciofi da cucinare e visto che ho ospite mia madre di sicuro sarà la cena una di queste sere 😉
    Grazie 😀

  5. CescaQB ha detto:

    Certo che non poteva mancare lo zenzero nella tua caopnata 😀 A me piace con un po’ agrodolce con dell’aceto di mele 🙂

  6. Cami ha detto:

    Preparati stasera 🙂
    Spazzolati ed apprezzatissimo sia dalla mamma che da Adriano ❤
    Ho solo utilizzato olive nere anziché verdi, avevo queste, e ho aggiunto un po’ più passata… Mi piaceva farli sughettosi!
    Ma accompagnati con il pure di patate e cavolfiore di Sara sono stati la cena perfetta!!!
    Grazie Feli ^_^

    • Felicia ha detto:

      Hai fatto benissimo a fare più sughetto, come ho scritto ognuno deve seguire i propri gusti personali…. mi fa piacere vi siano piaciuti bellissimo l’accompagnamento con il pure!!! Un bacione ♥

  7. paneepomodoro ha detto:

    Anche io adoro i carciofi e in questo periodo non passa settimana che non li metta in tavola almeno una volta! Io adoro il risotto con questo ortaggio!

    • Felicia ha detto:

      Il risotto è fantastico, ma mi sembra di sprecarli 🙁 mi dispiace un pochino usarli nel risotto, allora cerco di sfruttarli come contorno, ma un contorno speciale 🙂

  8. londarmonica ha detto:

    Anche a me piacciono molto i carciofi e li mangerei anche tutti i giorni. Infatti ne sto facendo una grande scorpacciata dato che fra poco la stagione finisce. Abbinarli alla caponata è da provarli, grazie!

    • Felicia ha detto:

      Grazie 🙂 hai ragione meglio farne grandi scorpacciate e in queste periodo si riescono a trovare anche buone occasioni…. In caponata sono molto gustosi, provali sarai soddisfatta!!!

  9. vale ha detto:

    non so se sia contro natura 🙂 ma io i carciofi li pulisco li sbollento in un po’ d’acqua e limone e li congelo, si consumano nel giro di un mese…però si risparmia se li si trova in offerta!

  10. Elena ha detto:

    Un’idea semplice ma fantastica! provati ieri sera e gustati con convinzione!!! grazie

  11. […] madre, ma visto che io amo qualsiasi preparazione con il sugo al pomodoro e dopo aver testato la ricetta di Felicia, che consigliava però solo un cucchiaio di salsa, ho pensato di metterne un po’ di più […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.