Mar 8
2013

Riso & puntarelle

La catalogna cimata offre, in un unico ortaggio, il doppio vantaggio di gustare le puntarelle e le foglie separatamente: le foglie hanno un sapore molto più marcato e deciso dei gustosi germogli.


Ho voluto riunire in un unico piatto  un ortaggio unico ed inimitabile. Il riso è risultato perfetto, i sapori si sono amalgamati e armonizzati perfettamente.
Anche se la preparazione sembra lunga, con qualche piccolo stratagemma si può velocizzare.
Basta organizzarsi un pochino e nonostante la lunga giornata fuori casa, al rientro ci sarà un super risotto ad attenderci.

Ingredienti per 2 persone:
160 gr di riso basmati integrale
1 kg circa di catalogna cimata
zenzero fresco q.b.
un cucchiaino scarso di curcuma
sale rosso delle Hawai
alghe arame q.b.

Procedimento:
Se come me rientrate tardi, potete cucinare il riso e le puntarelle la sera precedente, basta conservarli negli appositi contenitori in frigorifero.
Lavare il riso, farlo cuocere con il doppio della sua acqua (per assorbimento), aggiungere all’acqua di cottura la punta di un cucchiaino di curcuma, salare a fine cottura.
Stendere il riso ormai cotto su una teglia leggermente oliata, sgranarlo con una forchetta e farlo raffreddare: in questo modo otterrete un riso asciutto e perfettamente sgranato.
Nel frattempo lavare e separare le puntarelle dalle foglie.
Tagliare a dadini le puntarelle, farle appassire in un tegame con un pizzico di sale, un goccio d’olio extravergine d’oliva e una generosa grattugiata di zenzero fresco. A tegame coperto, senza aggiungere acqua, le puntarelle si devono solo ammorbidire.
Ritirare in un contenitore, far raffreddare  e conservare in frigorifero.
Nello stesso tegame far appassire le foglie tagliate a pezzetti di circa 8 cm di lunghezza. Aggiungere un pizzico di sale,  poco olio extravergine d’oliva e una generosa grattugiata di zenzero. Non aggiungere acqua, lasciare le foglie leggermente umide dall’acqua di risciacquo.
A cottura ritirare in un contenitore, far raffreddare e conservare in frigorifero.
Ora tutti gli ingredienti necessari per il riso sono pronti, potete rimandare l’assaggio al giorno dopo o procedere all’assemblaggio del piatto.
In una larga padella versare il riso e le puntarelle, assaggiare ed eventualmente aggiustare di sapore, a fiamma allegra amalgamare con cura e far insaporire.


In un secondo tegame far saltare a fiamma moderata le foglie; assaggiare, eventualmente aggiustare di sapore.
In un coppapasta distribuire un primo strato di foglie di catalogna, completare con uno strato di riso e servire.


Se lo desiderate potete completare il piatto con un pizzico di alghe arame ammollate e saltate in padella con un goccio d’acqua e poca salsa di soia (Tamari).


Non è obbligatorio utilizzare i coppapasta per presentare il piatto, potete tranquillamente versare una dose abbondante di riso nel piatto e gustare la catalogna come contorno, ma in questo caso vi perdereste il magico incontro tra la catalogna e le puntarelle.

Un bel piatto, colorato e saporito, perfetto in caso di ospiti, suddividere la preparazione si può rilevare utile e necessaria.


Consiglio comunque di cuocere il riso il giorno precedente, in questo modo, nonostante il secondo passaggio in padella, rimarrà al dente e perfettamente sgranato.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

12 risposte a “Riso & puntarelle”

  1. Le puntarelle cotte proprio non le ho mai mangiate, tu sei un vulcano di idee e questo risotto è proprio perfetto per Pasqua, grazie mille del dono!
    Un abbraccio ^_^

    • Felicia ha detto:

      Grazie a te per la raccolta… a noi le puntarelle piacciono molto sia cotte che crude, ma secondo me cotte diventano delicate, consistenti e perfette per essere abbinate a qualsiasi piatto 🙂 nel risotto con la foglia hanno reso al meglio…

  2. Sara ha detto:

    adoro le puntarelle, sia crude che cotte; splendida ricetta Feli, brava!

  3. luby ha detto:

    posso dire superslurpyyyy?!?!?!?!?

  4. Cami ha detto:

    Bella ricetta Feli, belli anche i colori!!!
    La catalogna, mannaggia a me, a non averla presa dal fruttivendolo ieri… Ho visto anche la ricetta della capra ma ormai… Appena ci rivado la prendo!!

    • Felicia ha detto:

      Quando la trovo non me la lascio scappare, o la gusto adesso o mai più!!! grazie carissima, il piatto è davvero molto gustoso e originale 🙂

  5. Eduardo ha detto:

    buone le puntarelle !!!! mai provate con il riso , ad provare assolutamente!!! amo il riso e adoro la catalogna… ma che te lo dico a fa 😛 ! grazie!!!

  6. Barbara ha detto:

    mi piace assai, anche se non amo moltissimo l’amarognolo della catalogna, credo che con il profumatissimo basmati sia un’accoppiata perfetta, grazie Feli 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.