Ott 21
2013

Lasagne di zucca

Qualche mese fa vi avevo proposto le Lasagne di zucchine, è arrivato il momento di realizzare la versione autunno/inverno.
Un piatto completo, morbido, avvolgente, gustoso….. semplice e leggero.

Lasagne di zucca

Ho utilizzato ingredienti di stagione: fagioli Azuki rossi, riso integrale, mela golden, funghi secchi…. qualche aroma e zucca.
Non poteva certamente mancare la zucca: dolce, gustosa, versatile.
Ingredienti naturali e semplici per un piatto di Lasagne che sorprenderà al primo assaggio.
E’ stato un successo, un grande successo.

Si sentono tutti i sapori e le diverse consistenze, la sfoglia di zucca accompagna il riso e lo avvolge con la sua consistenza morbida.
Una nota la merita il Riso, (Riso di Bra integrale – varietà riso fino loto) al Sana 2013 alcuni prodotti hanno attirato la mia attenzione, una piccola ricerca in rete ed ho trovato la possibilità di acquistare on-line.
Tutti gli acquisti hanno soddisfatto le mie esigenze, il riso è squisito.
Abitualmente utilizzo il riso Baldo per i risotti, il riso Bra ha il chicco leggermente più piccolo, la cottura più breve, ma si manteca alla perfezione e rimane al dente, ottimo anche in insalata o per contorni.

Ingredienti:
150 gr di riso di Bra integrale
800 gr di zucca qualità Cappello del Prete
1 piccola mela golden
1 pomodorino secco
3 o 4 funghi porcini secchi
150 gr di Azuki rossi (pesati cotti)
5 o 6 foglie di salvia fresca tritata
sale di cervia alla Salicornia di salina
dado vegetale (autoprodotto)
olio extravergine d’oliva
mandorle tritate q.b.

Procedimento:
Lavare e affettare molto sottilmente la zucca, 2-3 mm. al massimo (se si possiede l’affettatrice è l’occasione per utilizzarla), dovete ricavare circa 20 fettine.
Ammollare i funghi secchi e il pomodorino.
Ridurre a cubetti piccoli (3 mm per lato) la rimanente zucca.
Sbucciare e cubettare anche la mela, tritare grossolanamente il pomodorino e i funghi. Lavare il riso e cuocerlo con la verdura e la frutta. Insaporire con il dado vegetale, coprire con l’acqua e portarlo a cottura.
Nel frattempo stendere le fette di zucca su una teglia foderata con carta forno, sovrapporle per poter utilizzare un’unica teglia. Coprire con un foglio di carta forno direttamente a contatto con la zucca e cuocere in forno caldo a 180° per cinque minuti.
La zucca non si deve cuocere completamente, ma solo ammorbidire.
Il passaggio della cottura è facoltativo, dipende dalla varietà di zucca e dalla qualità. La mia era una zucca particolarmente asciutta e soda.
Sfornare e far raffreddare completamente.
Circa a metà cottura del riso unire i fagioli Azuki rossi e la salvia tritata a coltello.
Amalgamare con cura, se necessario aggiungere altra acqua.
Portare a cottura il riso, a fine cottura frullare due cucchiai di risotto. Potete farlo direttamente nella pentola, l’importante è limitare a due cucchiai il risotto frullato.
Questa operazione vi permetterà di ottenere una base morbida e cremosa, perfetta per mantecare il risotto e creare una farcitura morbida alle lasagne.
Assaggiare ed eventualmente aggiustare di sapore, aggiungendo sale o dado vegetale.
A fine cottura unire un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, mantecare e spegnere il fuoco.
Far riposare il riso coperto per almeno 10 minuti, far raffreddare prima di procedere alla preparazione delle lasagne.
Versare un filo d’olio extravergine d’oliva sul fondo di una teglia di 24 cm x 19 cm, distribuire l’olio con un pennello da cucina.
Posizionare un primo strato di sfoglia di zucca sul fondo della teglia, coprire con uno strato di risotto e procedere con la sequenza sino ad esaurire gli ingredienti.
Ho formato quattro strati di sfoglia di zucca e tre di risotto.
Lasagne di zucca
Terminare con la zucca, cospargere la superficie con mandorle tritate e completare con un goccio d’olio extravergine d’oliva.
Cuocere in forno caldo a 180°  per 25/30 minuti. I primi 15 minuti coprire la teglia con un foglio di carta d’alluminio, scoprire solo gli ultimi 10 minuti e far dorare leggermente la superficie.
Far intiepidire leggermente e servire……
Dose perfetta per quattro persone, una bella porzione di Lasagne di Zucca accompagnata con un buon contorno e il pranzo è servito!!!
Lasagne di zucca
p.s. il numero delle fette di zucca è riferito alla dimensione della teglia, è importante decidere prima quale teglia utilizzare.
La varietà di zucca è indicativa, posso consigliare di utilizzare la varietà Violino, la sua forma piena vi consentirà di ottenere fette perfette, l’importante è che sia asciutta e gustosa.
Ho volutamente scelto di abbinare una mela golden al risotto per attenuare la dolcezza della zucca e creare una buona base cremosa; anche il pomodorino e i funghi hanno bilanciato perfettamente i sapori, amalgamandoli. L’insieme di aromi, frutta e verdura mi ha permesso di portare in tavola un piatto ben bilanciato di sapori e consistenza.
Lasagne di zucca
Una vera e propria bontà.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

22 risposte a “Lasagne di zucca”

  1. eduferrante ha detto:

    UAhuuu!!!! Questa non e’ una lasagna… e’ un tripudio di colori e profumi! I miei complimenti!!! Il bello di venirti a trovare qui, e’ che ogni volta lascio il tuo blog con una fame incredibile!!! Come ora , in cui mangerei una porzione della tua creazione (… e non e’ ora di cena 🙂 . Gnam! 😛

    • Felicia ha detto:

      Buongiorno…… o meglio buona sera!!!! a chi lo dici, la mattina ho sempre una fame incredibile!!!! questa è perfetta anche a colazione 🙂 te lo assicuro…..

  2. lucy ha detto:

    assolutamente in linea, e perfetto.un piatto ricco ma anche salutare.decisament euna ottima idea.Grazie di aver paretcipato, ti metto subito!

  3. CescaQB ha detto:

    Come faccio a non prendere a morsi lo schermo °_° la zucca per me ultimamente è il lasciaopassare per la “goduria gustativa” ho visto le foto della zucca…ma che forma stupenda 😀

    • Felicia ha detto:

      A chi lo dici…. ormai sono zucca dipendente!!!! mi piace la consistenza, il gusto, mi piace tutto…. Hai visto che bella la zucca cappello del prete!!!! è usata sopratutto per i tortelloni, è mantovana. Ha molta polpa, ed è asciutta e corposa…. ho fatto di tutto con quella zucca, in ultimo ieri gli gnocchi, favolosi….. 🙂

  4. stefania ha detto:

    Ciao secondo te è possibile utilizzare funghi freschi?

    • Felicia ha detto:

      Certo che puoi usare i funghi freschi, ma li valorizzi poco, forse è il caso di aggiungerli al riso verso fine cottura e di non frullarli, li tagli a piccoli pezzetti e dopo averli spadellati li uniscili al riso. In questo modo li valorizzi. Sono certa che sarà una super Lasagna di zucca 😀

  5. valentina ha detto:

    non ti smentisci mai!che goduria queste lasagne.un abbraccio.

  6. Usare la zucca come sfoglia: che bella idea! E il connubio di tutti questi sapori lo rende speciale! Sempre ottime idee cara! ^_^

  7. valentina ha detto:

    cara feli, sei stata fortunata a non aver mai mangiato carne da non sapere nemmeno che sapore abbia.Pensa che io quando ero bambina, ero un pò sottopeso e mia mamma mi portava da un pediatra (a pagamento, un professorone…) e sai cosa ho dovuto mangiare per un sacco di tempo che mi faceva venire la nausea?il fegato!io lo odiavo.la consistenza, il sapore, mi faceva schifo.e mia mamma mi obbligava perchè…l’aveva detto il professore!e non solo.ora ti farò inorridire.anche la cervella.che schifo, a pensarci mi viene il voltastomaco di prima mattina.Poverina, lei pensava di farlo per il mio bene, il problema sono sti dottori che ancora adesso, non si smuovono da certi schemi arcaici e continuano ad avere idee sbagliate sull’alimentazione.

    • Felicia ha detto:

      A leggerti mi sono commossa…. si hai ragione sono stata fortunata, ma i miei genitori ci hanno provanto tantissimo a farmi mangiare come loro!!!! ma davvero tanto, la mia fortuna…. stavo male, appena ci provavo stavo proprio male ed era impossibile per me continuare, questo sin da piccolina….. ma la mia sfortuna è che la carne è stata sostituita dai latticini, e ne ho mangiati davvero tanti!!!! i problemi di un’alimentazione scorretta escono dopo e si pagana…. non è colpa dei nostri genitori, allora non c’era informazione e non sapevano come integrare l’alimentazione

  8. Anna ha detto:

    Buonasera, trovo questa ricetta nn buona, ma sublime, ma ho da fare un disappunto.
    E sarebbe sul peso degli azuki, perché mettere il peso da cotti, e nn da crudi…ma uno come si fa a regolare?? Presumo che prima di averli pesati da cotti li abbiate pesati da crudi, o Voi li cuocete a vagonate gli “azuki”???
    Grazie

    • Felicia ha detto:

      Hai perfettamente ragione….. ma ho indicato il peso da cotti perchè quando li cuocio non mi limito ad una piccola dose, generalmente cuocio tutto il sacchetto poi dopo averli scolati li lascio asciugare su un canovaccio pulito, successivamente li ripongo in contenitori adatti al congelatore e li congelo…. Ho la mia scorta di fagioli sempre pronta. Quando mi servono estraggo il mio contenitore. Non sono proprio una vagonata, ma almeno 500 gr alla volta 😉 considera che da cotti raddoppiano circa il loro peso, in questo caso il peso da crudo sarebbe di circa 80 gr, direi che non vale proprio la pena cuocere solo 80 gr di fagioli…. prova a congelarli, è comodissimo. Grazie per i complimenti, mi è piaciuto il tuo commento….. 😉

  9. Anna ha detto:

    Grazie a te della risposta Felicia, purtroppo nn uso cuocere tanti fagioli e poi congelarli…ma è un ottima idea, e credo proprio che seguirò il tuo prezioso consiglio 🙂

  10. unavnelpiatto ha detto:

    Non manca nulla a questa lasagna, c’è davvero tutto ed è leggera ma nutriente!!!! =)
    Ma quanto è bella quella zucca =) è la prima volta che la vedo, splendida!!!

    • Felicia ha detto:

      Grazie carissima… in effetti una lasagna davvero molto gustosa 🙂 La zucca è tipica della zona di Mantova, è la zucca adatta a gnocchi e tortelli…. 🙂

  11. ladispensadimonica ha detto:

    Devono essere proprio meravigliose queste lasagne completamente vegetali, le preparerò sicuramente nei prossimi giorni, finché è tempo di zucca.

  12. […] Lasagne di zucca, da Le delizie di […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.