Nov 7
2013

Zucca Butternut: una zucca due ricette

Cercando la zucca Spaghetti in rete mi sono imbattuta nell’Azienda Agricola Maldotti di Villanova sull’Arda PC, a circa 30 minuti da casa.
Sul loro sito sono elencate diverse qualità di zucca di loro produzione, tra cui la ormai famosissima zucca spaghetti. Ho mandato una mail chiedendo informazioni, in serata il titolare mi ha chiamata regalandomi una spettacolare descrizione dell’Azienda e della loro produzione.
La zucca Spaghetti arriverà…. tra breve mi sarà possibile cucinarla, assaggiarla e ricettarla….. nel frattempo ci siamo lasciati condurre da Davide Maldotti in uno splendido viaggio tra le zucche, la coltivazione, la differenza di terreni e di produzione.


zucche

Domenica 27.10.2013 siamo andati a trovarlo in azienda, un capannone immenso con tantissime zucche…. tantissime!!!! Mi sembrava di essere Alice nel paese delle meraviglie, con il naso all’aria mi guardavo attorno, qualche varietà l’ho riconosciuta, molte mi erano sconosciute….
Tantissime zucchette decorative, bellissime nelle loro forme e colori, in previsione di Halloween molte zucche (non commestibili) da intagliare, poi…… Delica, Napoletana, Violino, Cappello del prete, Butternut, Piacentina ecc……
Che spettacolo meraviglioso, Davide ci ha descritto con passione la differenza tra le varie zucche, la coltivazione…. ci ha parlato a lungo degli studi e delle analisi che fanno sul prodotto.

Nella fotografia il “mio bottino”….. ricco e dolcissimo:
Da sinistra a destra:
Due piccole Delica grigia – Cappello del prete – due Delica di Ferrara (nota particolare la macchia chiara segno di maturazione e bontà e differenza di sapore a seconda della zona di coltivazione) – due nuove varietà  (la zucca dev’essere ancora battezzata) – una Butternut – una Piacentina (qualità simile alla Cappello del prete) – una Napoletana (polpa fibrosa e poco saporita).

Ho iniziato il viaggio del sapore…. la prima zucca cucinata è la Butternut, la delicata, morbida, soffice Butternut.
zucca butternut

La polpa è morbida ma soda, dal sapore delicato e aromatico, il colore è splendido, arancione vivace e luminoso.
Ho provato a cucinarla in due modi differenti, la prima metà è stata semplicemente cotta al cartoccio con qualche rametto di salvia e rosmarino.
zucca butternut al cartoccioHo molto semplicemente tagliato in quattro la metà superiore della zucca, ho avvolto ogni singolo spicchio in carta forno con all’interno poco rosmarino e qualche foglia di salvia.
Sigillato i pacchetti con carta d’alluminio e successivamente cotto in forno.
zucca butternut al cartoccio
Questa preparazione mi è servita per testare le zucca, l’ho cotta per circa 40 minuti, l’abbiamo gustata al naturale, senza aggiungere nessun condimento.
Buonissima….. dolce, delicata. Talmente buona che non c’è bisogno di aggiungere nessun condimento.
La seconda metà è stata ricettata, zucca e topinambur per creare un abbinamento originale, il tutto ricoperto da un goloso crumble di noci.
crumble di zucca e topinambur

CRUMBLE DI ZUCCA E TOPINAMBUR

Un contorno ricco e gustoso, l’effetto cromatico è notevole, ma al primo assaggio ci si rende conto che non solo la vista è appagata: un mix intrigante e gustoso. La delicata e aromatica zucca Butternut si sposa benissimo con l’originale topinambur.

crumble di zucca e topinambur

La deliziosa e sfiziosa copertura regala una nota originale.

crumble di zucca e topinambur

Ingredienti:
600 gr di zucca Butternut (o altra varietà)
500 gr di topinambur
salvia e rosmarino q.b.
un cm quadrato circa di zenzero fresco
sale q.b.
olio extravergine d’oliva

Ingredienti per il crumble:
30 gr di noci
50 gr di farina di riso
qualche ago di rosmarino
sale q.b.
acqua q.b.
olio extravergine d’oliva

Procedimento:
Lavare e sbucciare il topinambur, immergerlo immediatamente in acqua acidulata per evitare che annerisca, tagliarlo a cubetti.
Lavare e sbucciare la zucca, tagliarla a cubetti più o meno della stessa dimensione del topinambur.
Porre gli ortaggi in due teglie da forno, unire un paio di rametti di rosmarino e qualche foglia di salvia per teglia, cospargere gli ortaggi con lo zenzero fresco grattuggiato, suddividendolo tra le due teglie e poco sale.
Aggiungere un goccio d’acqua, coprire con un foglio di carta forno direttamente a contatto con la preparazione.
In questo modo si cuoceranno e l’umidità emessa dagli ortaggi non si disperderà.
Cuocere in forno caldo a 180° contemporaneamente, dopo circa 20 minuti controllare, i tempi di cottura potrebbero essere diversi.
A cottura eliminare salvia e rosmarino, riunire la zucca e i topinambur in un unica teglia, amalgamarli e assaggiare, se necessario insaporire.
Distribuire gli ortaggi in una terza teglia che possa andare in tavola. Preparare il crumble.
In un robot da cucina riunire le noci, la farina di riso, qualche ago di rosmarino, poco sale, frullare sino ad ottenere un trito finissimo.
Aggiungere poca acqua e frullare nuovamente si deve ottenere un impasto solo leggermente legato.
Distribuire il crumble sulla zucca e topinambur, cospargere con un filo d’olio extravergine d’oliva e cuocere in forno caldo per circa 15 minuti, sino ad ottenere un crumble asciutto e leggermente dorato.
crumble di zucca e topinambur
Far riposare qualche minuto, servire.

Vi lascio alcune immagini delle zucche acquistate:
zucche delica grigia
due Delica grigia e una Cappello del Prete
delica di Ferrara
due Delica di Ferrara con la macchia arancione
zucca Butternut
da sinistra: la nuova varietà, la zucca Butternut, la Napoletana
zucca piacentina
Zucca Piacentina
nuova varietà
La nuova zucca, la sua caratterista principale: pochissimi semi, tutta polpa.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

30 risposte a “Zucca Butternut: una zucca due ricette”

  1. stefania ha detto:

    è un’ottimo abbinamento Felicia, se non ti dispiace lo prendo per farne una pappa per il mio piccolo che sto svezzando in maniera da fargli assaporare tutti i prodotti sani che la natura ci offre, poi ti farò vedere il risultato.

    Dato che ci sono colgo l’occasione per invitarti a partecipare al mio contest http://nuvoledifarina.blogspot.it/2013/11/nuovo-contest-i-love-me-my-blog-and-food.html . Ti abbraccio

  2. londarmonica ha detto:

    Che buona che è la zucca, in tutte le maniere… Ti sei fatta una vera cultura adesso e chissà che profumi differenti. Vien voglia di andare

    • Felicia ha detto:

      Hai proprio ragione… che buona che è la zucca!!!!! sono una curiosona, mi piace imparare e questa è una grande occasione, provare ed assaggiare tutte queste varietà di zucca… e tra breve arriverà anche la zucca spaghetti!!!!

  3. valentina ha detto:

    nooo…ma che bottino prezioso hai portato a casa!che belle zucche.quando le vede la cesca sviene,ahahah.mi chiedevo proprio ieri quale fosse la butternut e ora lo so.pensa che ieri ero lì lì per prendere i topinambur, poi doveva già arrivarmi una marea di verdura e frutta, che mi son detta…aspetta che poi non sai dove metterla tutta quella roba.appena li prendo la faccio però.con quelle briciole croccanti, mi ispira parecchio.un bacione e buona giornata

    • Felicia ha detto:

      Un super bottino!!!! questa ricetta è semplice, semplice ma ti assicuro che la zucca e i topinambur sono due sapori che funzionano alla grande, e l’aroma di noci li impreziosisce… sono certa che ti piacera 🙂

  4. cucinoincina ha detto:

    che defile’ di zucche davvero accattivante!! dai che piano piano ce le farai “assaggiare” tutte e se le prossime saranno come questa prima ricetta sara’ piacevolissimo Feli!!

    • Felicia ha detto:

      Grazie carissima….. sarò felicissima di farvele assaggiare tutte!!!! a fine inverno mi trasformerò in una zucca…… poi in carrozza 😉

  5. alicegrandi87 ha detto:

    Che belle zucche! Posso immaginare come ti sei sentita alla vista di tutti questi meravigliosi ortaggi…come un bambino in un negozio di giocattoli! Sono curiosa di vedere le prossime ricette zuccose 😉

  6. Daria ha detto:

    Che meraviglia! Bellissime zucche! La butternut mi ricorda quelle che abbiamo piantato quest’anno, sia per la forma che per la descrizione… però mi avevano detto che erano le violine… Va beh… l’importante è che sono ottime! Bellissima idea il crumble! Lo preparerò alla prima occasione!

    • Felicia ha detto:

      Hai proprio ragione, mio padre coltiva solo le violine la butternut sembra la sorella minore, ma il sapore e la consistenza sono diversi, è più aromaticati. Sicuramente sono della stessa famiglia.
      Adoro i crumble…. una nota croccante sugli ortaggi è il massimo 😉

  7. eMa ha detto:

    Ciao Felicia! Grazie mille x le belle parole con cui mi hai “risposto”…beh di queste zucche che vogliamo dire???tutte splendide e chissà che buone quasi quasi un giretto da quelle parti…per la ricetta devo procurami gli ingredienti, ma credo che non ci metterò molto tempo anche questa mi ispira mooolto!!! Baciottoli ^___^

    • Felicia ha detto:

      Se hai l’occasione un giretto merita sicuramente…. troppo bello!!!! magari dopo puoi fermarti da me…. potrei farsi assaggiare il crumble di zucca e topinambur!!!! mi farebbe piacere 🙂

  8. CescaQB ha detto:

    Eccole in tutto il loro splendore 😀
    Donna non sai quanto ti invidio, essere stata in quel capannone zuccoso poi…come un bambino nel paese dei balocchi 😀
    Spero d trovare una buona butternut perchè sono proprio curiosa e mi raccomando tienici aggiornati quando taglierai la nuova zucca….suspance…chissà quanta polpa!!! ^_^

    • Felicia ha detto:

      Carissima…. spero che il tuo desiderio si avveri presto!!!! mi piacerebbe osservarti mentre ti guardi attorno con lo sguardo stupito ed estasiato, esattamente come il mio 😉 ho già deciso le prossime saranno le due zucchette Delica grigie. Mi sa che terrò le “novità” per ultime…. mi faccio del male da sola….!!!! 😉

  9. eduferrante ha detto:

    buona la zucca poi con lo zenzero io la trovo fantastica!!! vabbe’ non faccio testo, lo zenzero lo uso “ovunque” ! Grazie per questa bella&buona ricetta, da portare in giro per il mondo 🙂 . Ciaooo

  10. Titti ha detto:

    Ricetta superlativa!! Adoro la zucca in tutte le sue preparazioni!!!!! 😀

  11. eMa ha detto:

    Felicia troppo troppo troppo gentile! sai che sarebbe davvero bellissimo? inoltre credo che andremmo d’acccordo abbiamo molte cose in comune entrambe abbiamo una pelosetta che adoriamo come una figlia, un compagno che adoriamo da una vita (nel mio caso 21anni!)e quest’anno siamo andate in vacanza (senza saperlo) nello stesso posto e in spiaggia nello stesso stabilimento! hihhihhi ^___^ solo x dirne alcune! dev’esserci per forza un’affinità! beh ti ringrazio davvero molto e spero che riusciremo ad organizzare…ma soprattutto spero di non sembrarti troppo invadente scrivendo queste cose! Ti auguro una fantastica giornata!(anche a Fausto e a tutti i pelosetti di casa ovvio!!!)

    • Felicia ha detto:

      Favoloso…. che sorpresa scoprire così tanti particolari comuni, anche voi da Stefano!!!! ho passato una splendida settimana, a dir la verità le prime vere vacanze con Fausto a parte il viaggio di nozze. Siamo sposati da 2 anni e mezzo, ci siamo conosciuti 8 anni fa…. e da allora siamo in sintonia perfetta…. mi farebbe davvero piacere incontrarti, sono certa che riusciremo ad organizzare 🙂 Non sei troppo invadente anzi… mi fa davvero piacere 😉 Buona giornata (a tutta la tua meravigliosa famiglia)

  12. Lo ha detto:

    quante meravigliose e splendide zucche…ortaggi che stregano con le loro forme…le loro varietà….se penso che noi le chiamiamo solo zucche….e poi due meravigliose idee per tuffarsi nella loro dolcezza….sono grandi amiche le zucche 😀

  13. […] e non ultima visita all’azienda di Davide, (vi avevo parlato di lui in questo post) questa volta il bottino era originale e raro, ho chiesto a Cesca di unirsi a me, era […]

  14. […] bellissima e buonissima Zucca Cappello del Prete da utilizzare: polpa asciutta, colore vivo… Ho voluto mantenere inalterato il colore e il […]

  15. samuele ha detto:

    la nuova varietà di zucche ( ultima foto)..tutta polpa e pochissimi semi. Come si chiama?
    Sono riuscito a trovarla dalle mie parti vicino a Pavia e sarei curioso di sapere il suo nome tecnico e se si trova in altre zone. Grazie

  16. ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

    Ciao Samuele, la nuova varietà a cui ti riferisci è un zucca antica, recuperata dall’Azienda Maldotti. Non so proprio dirti il nome posso solo consigliarti di contattare l’azienda e di sentire loro. http://www.agricolamaldotti.it/index.html se vuoi fai riferimento a questo post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.