Dic 5
2013

Sformato autunnale

Morbido, gustoso e appagante sformato, la farina di mais e la farina di castagne avvolgono le verdure tipiche dell’autunno, imprigionate rilasciano il loro sapore e la consistenza rendendo questo sformato morbido e leggermente umido.


sformato di mais e castagne

Perfetto per coccolarsi, comodo per essere trasportato e utile per riciclare gli ortaggi.
Lo sformato autunnale sarà sempre apprezzato e gradito.

Ingredienti:
300 gr. di zucca
300 gr. di broccoli (perfetti i gambi)
1 piccola cipolla rossa
1 pomodorino secco
4 o 5 funghi secchi
150 gr. di fagioli cannellini cotti
4 o 5 foglioline di salvia
100 gr. di farina di mais integrale precotta
50 gr. di farina di castagne
400 ml. d’acqua
sale integrale
semi di senape (facoltativi)
salsa di soia
olio extravergine d’oliva

Procedimento:
Far ammorbidire il pomodoro secco e i funghi in acqua tiepida.
Lavare e tagliare a piccoli cubetti la zucca, lavare e tagliare a pezzetti la cipolla, lavare i broccoli, se si utilizzano i gambi, cuocere le cimette come di consueto, in caso contrario inserire in un robot da cucina la cipolla, i broccoli, il pomodoro secco, la salvia e i funghi, tritare sino ad ottenere un trito grossolano.
Cuocere gli ortaggi tritati in un’ampia padella, salare e coprire: gli ortaggi si devono appassire leggermente.
Aggiungere la zucca tagliata a cubetti, amalgamare e proseguire la cottura sempre a tegame coperto.
Gli ortaggi si devono cuocere ed asciugare, a fine cottura unire i cannellini cotti, assaggiare e insaporite aggiungendo pochi semi di senape tritati e salsa di soia.
Scoprire la padella e far asciugare perfettamente gli ortaggi.
In un paiolo o una casseruola antiaderente preparare la polenta, miscelare insieme la farina di mais integrale precotta con la farina di castagne.
Scaldare l’acqua e salare leggermente, versare in un solo colpo le farine nell’acqua prima che arrivi a bollore, cuocere la polenta per il tempo indicato sulla confezione della polenta di mais, si deve ottenere una polenta corposa.
Aggiungere gli ortaggi e cuocere ancora per qualche minuto sino a quando la polenta non si staccherà dalle pareti della pentola.
Assaggiare ed eventualmente aggiustare il sapore; a fine cottura unire un cucchiaio di olio extravergine d’oliva.
Versare il composto dello sformato nello stampo che preferite: ho scelto uno stampo da plum-cake, purtroppo troppo piccolo e ho utilizzato 4 piccoli pirottini in silicone per terminare il composto.
Cuocere in forno caldo a 180° per 15 minuti, sfornare e estrarre lo sformato dallo stampo, proseguire la cottura per altri 15 minuti sul lato opposto per far dorare uniformemente lo sformato.
Far intiepidire per qualche minuto, servire….
sformato di mais e castagne
Buonissimo, la consistenza della polenta, morbida e leggermente umida, saporito e gustoso grazie alla presenza degli ortaggi e dei legumi; se avanza non è un problema, anzi… il giorno dopo è ancor più buono, provate a farlo gratinare in forno: è uno stuzzichino molto invitante, perfetto per un aperitivo.
sformato di mais e castagne
La farina di castagne non si percepisce nettamente, ma si armonizza perfettamente con gli ortaggi e la farina di mais.
Trovo perfetti gli sformati, morbidi e appaganti, utili per riciclare gli avanzi, perfetti per essere trasportati: il pranzo del giorno dopo è assicurato….

p.s.: Se si preferisce, le verdure e i legumi si possono frullare.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

6 risposte a “Sformato autunnale”

  1. cucinoincina ha detto:

    la regina degli sformati gluten free colpisce ancora!! riesco a sentirne il profumo!!!!!!!!

    • Felicia ha detto:

      Grazie 😉 adoriamo questi sformati, con un buon contorno crudo hai la cena perfetta!!!! e sono versatili, svuota frigo…. insomma il massimo 🙂

  2. Alice ha detto:

    A parte che adoro gli sformati nelle stagioni più fresche, l’abbinamento di sapori che hai scelto in questa ricetta mi piace moltissimo…le verdure autunnali con la farina di castagne e il pomodoro secco che insaporisce appena il tutto creano un mix di sicuro successo! Già me l’immagino gratinato, magari accompagnato da una bella cremina di zucca…peccato che non ho tutti gli ingredienti ora, altrimenti l’avrei preparato già oggi a pranzo…ma rimedierò 😉 A presto!

    • Felicia ha detto:

      Perfetto accompagnato ad una cremina di zucca….. un ottimo suggerimento!!!! a noi piacciono in tutte le stagione… d’estate con le verdure fresche e leggere, magari mangiati freddi o tiepidi, sono perfetti anche per le scampagnate…. ma anche in versione autunno/inverno sono molto soddisfacenti, anzi…. coccolosi 😉

  3. londarmonica ha detto:

    Se non si sfruttano ora le castagne? Ottimo abbinamento! Buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.