Mar 10
2014

Crespelle di quinoa con uvetta e mele

Ho quasi terminato di sperimentare i cereali fermentati, ogni volta mi stupisco del risultato.

Crespelle di quinoa fermentata
Le prime crespelle Riso fermentato, nella versione riso integrale Baldo e riso integrale Thailandese rosso, mi hanno conquistata; la versione dark con il Riso integrale nero regala immense soddisfazioni, la successiva sperimentazione con il Grano saraceno mi ha dato la possibilità di spingermi a provare altri “cereali”, sino ad arrivare alle Crespelle di quinoa.
La quinoa ha superato ogni aspettativa, ben fermentata e corposa.
Per la prima volta si è reso necessario allungare leggermente il composto, era un pò troppo denso, le crespelle risultavano troppo alte con tempi di cottura lunghi e il rischio di non cuocerle perfettamente.
Nonostante abbia aggiunto acqua, la pastella non ha sofferto e mi ha regalato 11 buonissime crespelle.
Ho provato a impreziosire il composto con l’uvetta e, il tocco finale…. la fettina di mela leggermente essiccata.
Una colazione da re….. al naturale o leggermente dolcificate con melassa di barbabietola (o altro dolcificante) sono perfette: una gustosa e sfiziosa colazione.

Ingredienti:
200 gr. di quinoa bio
300 ml. d’acqua
1 o 2 pizzichi di sale integrale dolce di Romagna
1 mela bio
il succo di un limone bio
50 gr. di uvetta  bio ammollata e strizzata

Procedimento:
Il procedimento è identico alle crespelle di riso fermentato.
Lavare accuratamente la quinoa e metterla in ammollo con l’acqua e un pizzico di sale.
Lasciare a temperatura ambiente per 24 ore.
Passato il tempo, riprendere la quinoa e frullarla con un frullatore ad immersione. Lasciar fermentare a temperatura ambiente per ulteriori 12 ore.
Consiglio di preparare le mele con anticipo, il giorno precedente lavare accuratamente la mela, detorsolarla e affettarla sottilmente (1 mm.). Spruzzare le fettine di mela con il succo del limone per evitare di farle scurire.
Distribuirle su una teglia foderata con carta forno, farle asciugare in forno caldo a 50° per circa 30 min. girare le singole fettine dopo 15 min.
Non devono seccarsi, l’importante è farle asciugare per evitare che le crespelle rimangano troppo umide.
Terminato il periodo di fermentazione, riprendere il composto, mischiarlo e valutare la densità; ho provato a fare una crespella per rendermi conto del risultato.
Aggiungere al composto l’uvetta ammollata, strizzata e asciugata.
Amalgamare per distribuirla uniformemente.
Scaldare un padellino, con un pennello da cucina oliarlo leggermente e versare un mestolino di pastella, appoggiare una fettina di mela e far cuocere per qualche minuto a fiamma bassa.
Per questa preparazione non ho girato le crespelle, per evitare di scurire la mela. Basta tenere la fiamma bassa e proseguire sino a quando smuovendo la padella la crespella non si stacca da sola.
Adagiare le crespelle calde su un foglio di carta da cucina e farle asciugare.
Proseguire sino ad esaurire tutta la pastella: dopo la prima crespella non sarà più necessario oliare il padellino, saranno perfette.
CRESPELLE DI QUINOA CON MELE & UVETTA
Le crespelle sono perfette anche con la cottura su un solo lato, ma se preferite potete passarle in forno caldo a 180° per 5 minuti. Utile nel caso prepariate le crespelle con anticipo, le potete gustare calde.
CRESPELLE DI QUINOA CON MELE & UVETTA
L’aroma della quinoa, leggermente amarognolo, si attenua, ma rimane l’impronta principale; io le ho gustate al naturale, senza dolcificarle e mi sono piaciute tantissimo, ma è possibile personalizzarle dolcificandole con malto o altro dolcificante, oppure, per i più golosi, una generosa spalmata di marmellata.
CRESPELLE DI QUINOA CON MELE & UVETTA

 

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

16 risposte a “Crespelle di quinoa con uvetta e mele”

  1. Verena ha detto:

    Che belle, ho provato quelle di grano saraceno e le ho trovate ottime. Ora tocca alla quinoa.
    Buona settimana Felicia

    • Felicia ha detto:

      Grazie, mi sa che devi proprio provare la quinoa…. a me sono piaciute tantissimo, il bello di queste crespelle è che basta cambiare cereale per avere un prodotto totalmente diverso e sempre buonissimo 😉

  2. Daria Voltazza ha detto:

    Ero sicura che avresti portato una ricetta originalissima! Devo assolutamente provare queste crespelle… mi ispirano tanto tanto. Adesso sto germogliando la quinoa rossa, appena ho finito con i germogli, ne metto in ammollo un altro po’ per la fermentazione.

  3. valentina ha detto:

    sei un vulcano di idee come sempre!ricetta veramente interessante.
    p.s. hai cambiato colore di capelli e taglio????
    un bacione

    • Felicia ha detto:

      Grazie mille, sei gentilissima, ho voluto fare una variazione sul tema, e l’uvetta e le mele hanno contribuito a rendere queste crespelle davvero uniche 😉 si ho abbandonato i lunghi ricchi biondi per un taglio cortissimo e ramato…. e pensare che sono già cresciuti!!!

  4. consuelo ha detto:

    Mi incanto dinanzi ai tuoi esperimenti..6 eccezionale!

  5. Ale ha detto:

    Belle le tue sperimentazioni con i cereali fermentati, così la quinoa sarà buonissima!

  6. Alice ha detto:

    Che bontà! Una vera colazione da re, la gradirei proprio adesso 🙂 Proverò senz’altro queste favolose crespelle, complimenti e a presto!

  7. Susanna ha detto:

    Ciao felicia Mi sto’ avvicinando da poco alla cucina vegan e curiosando nel tuo bellissimo blog mi sono resa conto che la strada che devo percorrere è molto lunga. Devo cominciare dalle cose più’ semplici. Queste crespelle sono molto invitanti ma troppo difficili per me 🙁 ! Spero di riuscire a combinare qualcosa. Buona serata.

    • Felicia ha detto:

      Carissima, grazie mille sei gentilissima. Mi complimento con te per la tua voglia di cambiare e migliorarti, voglio rassicurarti la strada non è lunga, è una salita lieve e piacevole, sopratutto se si ha l’opportunità di consultarsi e scambiarsi idee, esperienze e perchè no anche insuccessi…. I blog offrono tantisismi spunti e informazioni testate. Le crespelle sono più difficili a dirsi che a farsi… ti assicuro che sono facilissime, quando ti sentirai pronta, la ricetta è qua ad aspettarti. Se ti fa piacere, sono a tua disposizione per consigli e suggerimenti, in home page trovi la mia mail, puoi scrivermi in pvt sarò felice di aiutarti, magari inviandoti i link delle preparazioni che vuoi provare. Per me è un piacere porterti aiutare… vedrai la strada sarà corta e serena 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.