Apr 14
2014

Arrosto vegetale

Un Arrosto vegetale unico, gustoso, morbido.
In casa l’aroma della festa, un profumo stuzzicante, l’arrosto nel forno che si insaporisce, pochi istanti d’attesa e la tavola sarà arricchita da un invitante e irresistibile arrosto. Contorni di stagione, crudi e cotti per completare.


ARROSTO VEGETALELa lunga giornata di lavoro solo un ricordo, la stanchezza svanirà d’incanto al primo boccone.
L’esterno croccante e il cuore morbido conquisteranno anche i palati più esigenti.

Ingredienti:
250 gr. di batate
150-160 gr. di topinambur
150 gr. di lenticchie piccole (senza ammollo) pesate crude
100 gr. di sedano rapa
1 cm. circa di zenzero fresco
erba cipollina essiccata q.b.
salvia fresca q.b.
masala indiano q.b.
50 gr. di maizena
50 gr. di farina di mais (fioretto)
sale q.b.
olio extravergine d’oliva q.b.

Procedimento:
Pulite e lavate gli ortaggi, riunite topinambur, sedano rapa, batate, zenzero, erba cipollina e salvia fresca in un robot da cucina.
Tritare il tutto grossolanamente.
Versare gli ortaggi un una casseruola, aggiungere le lenticchie precedentemente lavate, coprire con acqua e cuocere a fuoco dolce.
L’acqua non dev’essere abbondante, se necessario aggiungerne durante la cottura.
Portare a cottura, assaggiare, insaporire e salare.
Con un frullatore ad immersione frullare una piccola porzione di ortaggi, circa 1/4. Per velocizzare l’operazione si può frullare direttamente nella casseruola.
A fiamma vivace far asciugare il composto. Si può suddividere la preparazione in due tempi: se avete poco tempo è possibile conservare la base del nostro arrosto in frigorifero sino al giorno successivo. L’importante è conservarla in un contenitore chiuso.
Se si è scelto di procedere a tappe, basta riprendere il composto e versarlo in una casseruola, farlo intiepidire e procedere con la ricetta.
Versare le farine ed amalgamare, a fiamma vivace far asciugare ed addensare.
Assaggiare, se necessario aggiustare il sapore.
Far intiepidire.
Oliare un foglio di carta forno, distribuire il composto su foglio formando un salsicciotto, se abbastanza freddo si può modellare con le mani.
Cospargere con qualche rametto di salvia e rosmarino.
Chiudere a “caramella” l’arrosto, stringere le estremità comprimendo il composto.
Avvolgere il rotolo in un  foglio di carta d’alluminio e appoggiarlo su una teglia.
Cuocere in forno caldo a 180° per circa 20 min.
A metà cottura girare l’arrosto per farlo appoggiare sul lato opposto.
Aprire il doppio cartoccio, controllare la cottura e proseguire per 5 minuti con l’arrosto libero dall’involucro.
In questo modo si formerà una deliziosa e invitante crosticina.
Far intiepidire, affettare e servire….
ARROSTO VEGETALEBuonissimo, il cuore tenero e morbido, l’esterno croccante, se avanza… il giorno dopo sarà ancor più buono!!!
ARROSTO VEGETALEStrana primavera, nei negozi si incrociano ortaggi invernali con quelli primaverili, per l’arrosto ho utilizzato gli ultimi topinambur, li gusterò nuovamente tra qualche mese.

Ringrazio Marzia del blog: La Taverna degli Arna, per il premio che mi ha assegnato, bellissimo nome per un blog interessante e stimolante, ci incrociamo raramente e mi riprometto sempre di tornare a visitarlo… ho rimediato alla dimenticanza mi sono segnata il blog tra quelli che seguo!!!!

Come tutti i premi che si rispettano ci sono delle regole da seguire….. cercherò di rispettare quasi tutte le regole!!!

  • Mostrare il logo del premio sul proprio blog
  • Ringraziare la blogger che ti ha nominato
  • Scrivere 7 cose di te
  • Premiare altri 15 blog
  • Informare le blogger premiate

Ora devo scrivere 7 cose su di me…. ormai mi conoscete, parlo spesso dei miei interessi e della mia vita, ma proverò comunque a sintetizzare e a descrivermi.

  • Amo leggere, camminare, stare all’aria aperta, cucinare, socializzare, inventare…. amo gli animali (tutti), amo la mia famiglia.
  • Sono disponibile, non giudico (o almeno faccio il possibile), cerco di essere sempre positiva, ma…. sopratutto cerco di sorridere sempre.
  • Adoro le scarpe (sneakers), abiti larghi e comodi e i bracciali (ho una vera passione per i bracciali)
  • Sono organizzata, mi piace pianificare e studiare il “piano di marcia”. Ho il frigorifero pieno di biglietti e memo.
  • Adoro ascoltare la radio, è sempre accesa.
  • Adoro il mare, il caldo, il sole.
  • Amo la vita

A questo punto non rispetterò completamente le regole del gioco, Marzia perdonami…., ma proprio non me la sento di selezionare 15 blog, adoro tutti i blog che seguo, tutti diversi e da ognuno ricevo sensazioni diverse. Vorrei virtualmente assegnare un premio a tutti voi.

 

 

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

20 risposte a “Arrosto vegetale”

  1. marzia ha detto:

    ciao Felicia, grazie!!!
    hai fatto bene a non selezionare nessun blog. tutti sono bellissimi, interessanti ed e’ una tortura dover scegliere.
    Grazie di avermi aggiunta ai blog che segui e spero un giorno riusciremo a incrociarci personalmente e non solo in via virtuale. le tue creazioni sono sempre divine;
    anche io ho preparato in questi giorno un arrosto vegetale… siamo sulla stessa lunghezza d’onda 🙂 il mio pero’ lo leggerai fra un po’….
    a presto e buona settimana
    baci Marzia

    • Felicia ha detto:

      Grazie carissima… è sempre difficile selezionare un blog che segui 🙁 sono certa che prima o poi ci incontreremo e sarà un piacere!!!! anch’io sono sempre un pò in ritardo con le pubblicazioni…. sono curiosa di vedere il tuo arrosto, sono certa squisito!!!! Un abbraccio

  2. Chiara ha detto:

    Ciao non ho le lenticchie con cosa posso sostituirle?

    • Felicia ha detto:

      Carissima, puoi tranquillamente sostituirle con un altro legume, cannelli, borlotti, azuki rossi perfetti, l’importante è che siamo morbidi, anzichè la batata puoi usare le patate, vedrai il tuo arrosto sarà perfetto. Se dovesse essere necessario aumenta la quantità di maizena e farina di mais, adattala al tuo composto. 🙂 Sarà buonissimo!!!

  3. xcesca ha detto:

    Non ho mai fatto un arrosto.. questo sembra davvero appetitoso!

  4. Lo ha detto:

    anche io uso spesso la batata per rendere morbido…il tuo arrosto è davvero invitante! Un abbraccio

    • Felicia ha detto:

      Grazie mille, da quando ho scoperto la batata non manca mai. E’ buonissima oltre che versatile e perfetta in varie preparazioni. 😉
      Buona giornata

  5. alicegrandi ha detto:

    Un piatto che fa proprio festa…una vera bontà! 🙂

  6. Verena ha detto:

    Cara Felicia, il tuo arrosto fa venire l’acquolina in bocca. Mi ha fatto piacere leggere di te. Sei grande!!!

  7. valentina ha detto:

    bene, bene.Una buonissima idea per pasqua, (che fra l’altro io eliminerei dal calendario, causa vista sulla tvola di bestie morte ).Non c’è verso di fare cambiare abitudini qui.Mio suocero mangia il capretto e sai…si è sempre mangiato, và fatto a pasqua!e le uova, mia madre che…non è pasqua senza uova.e via così.Nella più totale indifferenza.Io sono atea e vegana, vedi tu che bello deve essere quel giorno per me.Vorrei andare su un monte, da SOLA!il mio compagno, non mi ha seguito in questa scelta, e così io mi ritrovo sola e con le balle girate ogni volta che ci sono ste riunioni familiari.tu dirai….non puoi non andare?ci ho pensato mille volte.ma poi passo io per la fanatica, intransigente…e cosa vuoi che sia per un giorno vale, non essere esagerata, non possono tutti pensarla come te etc. etc.
    è un mondo difficile feli, e io a volte sono stanca.non dico neanche più la mia.quando vedi che davanti a te c’è un muro di granito, per un pò tenti di demolirlo….poi quando vedi che ti fai solo del male, e quel muro rimane bello solido, getti la spugna e ci rimani dietro quel muro.

    • Felicia ha detto:

      Carissima…. mi dispiace tantissimo, non per lo sfogo, legittimo e vero, anch’io mi scontro con le festività e i pranzi in famiglia, fortunatamente solo Natale (a cui vado con il mio cibo), mi dispiace per la tua stanchezza…. non devi, non devi lottare sola… siamo tutti insieme in questa lotta, tutti uniti. Non sentirti sola e sconsolata. Vai dai tuoi con il tuo mangiare, mangia, sorridi… poi torna a casa tua e chiudi la porta chiamata Pasqua…. sino al prossimo anno non la aprire!!!! E’ l’unico modo per non farsi del male, le nostre lotte sono i nostri blog e la nostra forza l’unione.
      Anch’io ho avuto tantissimi problemi in famiglia, piano piano si stanno dissolvendo, dai tempo ai tuo famigliari, vedrai…… fai assaggiare i tuoi dolci (conquistali con il dolce…) ci vuole tempo, tanto… a me sono serviti anni, ma arriveranno a guardarti con orgoglio!!!!

      • valentina ha detto:

        ti ringrazio feli, per le belle parole di speranza ed incoraggiamento.Tu dici che alla fine capiranno?boh, sono già un tot di anni che ho cambiato alimentazione e nessuno sembra farsene una ragione.Poi fra l’altro questa paura che io mi ammali mangiando così, non la capisco.È proprio una questione culturale, non li voglio condannare perchè non lo fanno con cattiveria, però cavoli ma informatevi mi viene da dire!Comunque seguirò il tuo consiglio, e cercherò di passarmela serenamente comunque la pasqua.
        un abbraccio

    • Felicia ha detto:

      Serve tempo e pazienza… tanto tempo, fortunatamente i media iniziano a parlarne di più e forse aiutano…… ho lottato 20 anni, ed ora la convivenza è pacifica. Arriverà te lo posso assicurare, ora devi solo pensare alla tua serenità e al tuo benessere. Un abbraccio ♥

  8. valentina ha detto:

    pure sulla colomba l’altro giorno mia mamma ha avuto da dire.Ho trovato lo stampo all’ipercoop e l’ho preso.Alla cassa, il commesso mi dice…ah, fa la colomba in casa?che brava.e mia mamma….si, ma non le chieda come la fa, perchè non ci mette le uova, non ci mette il burro, non ci mette il latte…che colomba è?è un altra cosa!e lui…beh la mamma ha ragione dai.e perchè non la fai normale?etc etc…
    lì mi sono incattivita , e il tipo mi fa….mah.io mangio tutto proprio.burro, carne rossa, condimenti.se no che vita è!e io…la mia sicuramente più lunga della tua, dal momento che prima o poi ti verrà un infarto in cui ci rimarrai secco, quando le tue arterie si riempiranno di colesterolo.Lui…muto!mia madre….che uscendo mi ha detto che sono maleducata e sto andando fuori di testa con sta storia del vegano e sono diventata insopportabile ed arrogante.che sembra che sò tutto io e gli altri sono scemi e allora, tutti sbagliano a mangiare secondo te?etc etc etc etc.
    e manco se ne accorge che mi fa del male, quando fa così, è lì il bello.Sono io l’esagerata.Oh, ma mi lasciate stare, mi vien da dire!a momenti ti attiri meno critiche se dici che ti droghi, piuttosto che se sei vegan.Ma dai….

  9. valentina ha detto:

    p.s. scusa il lungo sfogo, ma arriva pasqua e mi innervoscisce la situazione.

    • Felicia ha detto:

      Lungo sfogo legittimo e condiviso. Un abbraccio!!!! e nel limite del possibile cerca di passare una Domenica serena (domenica….non Pasqua) Un bacione ♥

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.