Mag 12
2014

Raw-polpette con pesto di Asparagi

Mi sto divertendo tantissimo con le raw-sperimentazioni, ma il divertimento non finisce con la preparazione, prosegue con la degustazione e l’apprezzamento.
Sto scoprendo nuovi abbinamenti e nuovi sapori.

raw-polpette con pesto di asparagi
Per queste polpette ho utilizzato il Cavolo Navone, l’avevo già cucinato lo scorso anno, ma non l’avevo mai provato a crudo: la sua consistenza è simile al sedano rapa, ma con un sapore più deciso, molto simile al cavolfiore.
Buonissimo, la consistenza lo rende perfetto per confezionare polpette, burger…, si asciuga e si compatta senza problemi.
Il pesto di Asparagi si accompagna egregiamente a queste polpette, regala cremosità, dolcezza e colore.

Ingredienti:
500 gr. di Cavolo Navone (in alternativa sedano rapa)*
20 gr. di semi di Chia
50 gr. di semi di girasole
1 cipollotto
un cm. circa di zenzero fresco
il succo e la scorza di mezzo limone
sale integrale dolce di Romagna q.b.
timo essiccato q.b.

Ingredienti per il pesto di Asparagi:
Un mazzetto di Asparago Piacentino 400 gr.
50 gr. di mandorle senza buccia
un cm. circa di zenzero fresco
succo di 1/2 limone
timo fresco q.b.
olio extravergine d’oliva q.b.
sale integrale dolce di Romagna q.b.

Procedimento:
Pulire, lavare e tagliare a pezzi gli ortaggi, far ammollare i semi di Chia in pochissima acqua, solo l’acqua necessaria per farli gonfiare.
In un robot tritare il più finemente possibile il cavolo Navone, il cipollotto e i semi di girasole, aggiungere la scorza e il succo del limone.
Nel boccale del frullatore frullare i semi di Chia, unire ai semi di Chia frullati circa la metà degli ortaggi tritati, frullare.
Riunire nuovamente il tutto nel robot, tritare per amalgamare, assaggiare ed eventualmente aggiustare di sapore, insaporire con il timo e il sale.
Ritirare il composto in un contenitore e far riposare in frigorifero per almeno 30 minuti: in questo modo si compatterà e si sapori si fonderanno.
Con un pelapatate sbucciare la parte finale degli asparagi, lavarli; se si desidera si possono conservare a parte le punte ed utilizzarle come accompagnamento per un’altra preparazione.
Nel boccale del frullatore inserire le mandorle, gli asparagi a pezzetti, il succo di limone, lo zenzero, qualche fogliolina di timo e poco sale.
Frullare, non aggiungere acqua sino a quando gli ingredienti non saranno frullati completamente, regolate la densità solo a fine operazione: gli asparagi contengono molta acqua e potrebbe non essere necessario aggiungerla.
Assaggiare, eventualmente correggere a seconda dei propri gusti personali aggiungendo al limone, timo o sale.
Personalmente ho scelto di ottenere un pesto corposo, una crema di Asparagi.
RAW-POLPETTE CON PESTO DI ASPARAGI2 070In ultimo unire un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, emulsionare e ritirare il pesto in un contenitore e conservarlo in frigorifero.
RAW-POLPETTE CON PESTO DI ASPARAGI2 066Riprendere il composto di Cavolo Navone, con le mani formare delle piccole polpette compattandole.
Posizionare le polpette sulle griglie dell’essiccatore e farle asciugare per circa 3 ore programma p3 crudista.
Girarle dopo circa 1 ora e mezza e proseguire, il tempo di essiccazione è personale, dipende se le desiderate più croccanti o morbide.
Versare una cucchiaio di pesto sul fondo dei piatti, posizionare le polpette sul pesto e servire.
Se vi avanza pesto lo potete utilizzare per condire pasta o riso, accompagnare ortaggi crudi ecc….
RAW-POLPETTE CON PESTO DI ASPARAGI2 036
Se desiderate gustare le polpette tiepide, basta passarle nell’essiccatore programma p3 per circa 30 minuti.
RAW-POLPETTE CON PESTO DI ASPARAGI2 057
Con questa dose ho realizzato 22 polpettine, se avanzano si conservano in frigorifero per qualche giorno, si ammorbidiscono leggermente, ma il gusto rimane invariato.

* Il Cavolo Navone è un’ortaggio straordinario, l’ho incontrato e conosciuto lo scorso anno, è stato amore al primo assaggio!!!
Difficile da trovare ma….. ho contattato il produttore Gheorghe Bioghe chiededendogli un paio di Cavoli Navone, volevo portare un dono “verdurifero” al Raduno delle Pentole Felici, è stato gentilissimo e disponibile, sono riuscita a portare il Cavolo Navone al Raduno ed ho avuto il piacere di gustarlo, in diverse preparazioni, crudo è squisito.
Al link potete scoprire qualche notizia in più.

Questa ricetta partecipa alla raccolta di Salutiamoci, Gli Asparagi l’ingrediente del mese.
Le delizie di Feli è lieta di ospitare la raccolta, sono ghiotta di asparagi e mi piace ricettarli. Vi lascio queste semplici polpette e il Pesto di Asparagi, assolutamente da provare!!! Aspetto le vostre ricette: sano-buono sono aggettivi uniti e indivisibili, dimostriamolo.

logo salutiamoci

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

19 risposte a “Raw-polpette con pesto di Asparagi”

  1. londarmonica ha detto:

    Sarà provata al più presto, infatti mi hanno coinvolta in una serata “Ode alla polpetta” e dato che sarò io a dover/voler cucinare sarà tutto vegano per forza

    • Felicia ha detto:

      Bellissimo!!!! Ode alla polpetta… quanto vorrei essere tra gli assaggiatori, adoro le polpette e sono certa che preparerai ottime polpette!!! queste saranno gradite, vedrai… utilizza il sedano rapa, la sua consistenza lo rende unico 🙂

  2. valentina ha detto:

    stupenda ricetta! e buonissima la cremina di accompagnamento. È un pò che non faccio lavorare il mio esicatore… devo ricominciare.
    Un bacione e buona giornata

    • Felicia ha detto:

      …. sono contenta di aver acquistato l’essiccatore!!!! mi sto divertendo, e quando arriveranno i prodotti dell’orto mi divertirò di più…. vedo l’ora di avere i fichi e i pomodorini, fichi secchi autoprodotti e pomodorini!!!

  3. maria cristina ha detto:

    Ciao cara. Queste polpettine sono davero invitante. Brava. 😉
    Anch’io pian piano sto provando i cibi crudi che mi piaciono tanto. Però vorrei sapere quale essicatore hai acquistato? Non spende troppo con la energia? Grazie. Baci.

    • Felicia ha detto:

      Carissima, con l’essiccatore mi trovo bene, oltre che a confezionare questi piatti, lo uso anche per essiccare e conservare…. noi abbiamo acquistato tramite un gruppo d’acquisto in fb il Biosec Domus B5 Tauro, non consuma tanto la temperatura è bassa con una ventola per la diffusione…. se sei interessata ti consiglio di guardare in fb se ci sono ancora gruppi d’acquisto. Dovrebbero esserci. Purtroppo non sono in grado di quantificare il consumo.

  4. […] Piatti unici: Gnocchi di tofu e asparagi – Le delizie di Feli Asparagi mimosa – Paciocchi di Francy Tartare di asparagi – Parole Vegetali Asparagi bianchi marinati – Le delizie di Feli Pizza con pasta acida, pesto di asparagi, mandorle e olive – Cuoca Mattarella Tartin agli Asparagi Selvatici – Ricette al verde Bocconcini di Ricotta e Asparagi Selvatici – Ricette al verde Mopur e tu? – Una Zucchina tra due fuochi Raw-polpette con pesto di asparagi – Le delizie di Feli […]

  5. verena ha detto:

    Cara Felicia, sei, come sempre, grande fonte d’ispirazione e novità. Grazie!!!
    Tra poco dovrebbe arrivare il mio essicatore che ho ordinato qui (per chi è interessato)
    http://www.mercidolci.it/

    • Felicia ha detto:

      Vedrai ti divertirai tantissimo con l’essiccatore…. inoltre puoi conservare gli alimenti a lungo. Grazie mille, mi piace sperimentare…. 😉

  6. Zucchina ha detto:

    che buone Feli! Queste le provo assolutamente, sono curiosa di sperimentare qualche ricetta raw e questa potrebbe essere quella giusta per darmi il via! 🙂
    ZUcchina

    • Felicia ha detto:

      Grazie carissima, sono in fase di sperimentazione anch’io, ma mi diverto e sopratutto sto gustando e assaggiando nuovi sapori… e mi piacciono!!!!

  7. Ale ha detto:

    Spettacolose queste raw polpette!!! Che forza l’essiccatore, ti sono venute che sembrano cotte e chissà che buone!

  8. Marzia ha detto:

    Che meraviglia, mi viene una fame!

  9. alicegrandi ha detto:

    Che belle queste ricette a base di ortaggi quasi sconosciuti…invitano senz’altro a scoprirli 🙂

  10. letissia ha detto:

    Sono un incanto queste polpettine! Un saluto 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.