Set 4
2014

Raw-crackers di zucca

I miei primi Crackers crudisti!!!! Ma non gli ultimi.
Troppo buoni!!! Gustosi, sfiziosi, originali, leggeri e semplici da realizzare.
I tempi nell’essiccatore non sono velocissimi, ma il risultato è sorprendente.


RAW-CRACKERS DI ZUCCA
Complice la nostra prima zucca e i favolosi Crackers crudisti di zucchine di Daria, ho sperimentato anch’io questi piccoli e sfiziosi bocconcini.
Nonostante l’estate piovosa, abbiamo raccolto una zucca particolarmente asciutta e saporita.
RAW-CRACKERS DI ZUCCAPochissimi semi, tutta polpa, la zucca perfetta per gli gnocchi…. ma non solo, anche per irresistibili crackers!!!

Ingredienti:
250 gr. di zucca pulita
1/2 cipolla rossa o una piccola
sale dolce di Romagna q.b.
poche foglie di salvia
50 gr. di semi di girasole
20 gr. di semi di zucca

Procedimento:
Ammollare per qualche ora i semi di girasole e di zucca.
In un robot da cucina tritare finemente zucca e cipolla, ritirare in un contenitore. Senza lavare il robot, tritare i semi, scolati e sciacquati, tritarli finemente.
Aggiungere le verdure, tritare la salvia, poco sale ed amalgamare.
Trasferire il composto in una ciotola: la mia zucca era particolarmente asciutta, ho dovuto frullare parzialmente il composto.
Impastare e amalgamare gli ingredienti, stendere il composto su un ripiano dell’essiccatore preventivamente foderato con carta forno, formare uno strato sottile circa 3 mm.
Far asciugare per circa 2 ore utilizzando il programma p3 (crudista), dopo due ore sarà possibile girare lo strato di impasto su un secondo foglio di carta forno e “ritagliare” i quadrati che diventeranno i Crackers di zucca.
Proseguire con l’essiccazione, appena sarà possibile eliminare il foglio di carta forno e proseguire sino ad ottenere crackers croccanti esternamente, ma ancora leggermente morbidi internamente.
In circa 12 ore otterrete degli ottimi crackers; si conservano a lungo, ma è assolutamente impossibile: troppo buoni, in un paio di giorni finiranno.
RAW-CRACKERS DI ZUCCAI crackers di zucca ci sono piaciuti tantissimo, purtroppo con queste dosi ho ottenuto solo un piano dell’essiccatore. Il giorno seguente li ho rifatti immediatamente, ho raddoppiato le dosi e aggiunto una zucchina e il composto è risultato più umido e non è stato necessario utilizzare il frullatore.
RAW-CRACKERS DI ZUCCAPotete variare le dosi o utilizzare altri semi oleosi o frutta secca, in ogni caso avrete crackers buonissimi.

 

  • 52
  •  
  •  
  • 59
  •  
  •  
  •  

24 risposte a “Raw-crackers di zucca”

  1. Daria ha detto:

    Uh, che buoni con la zucca! Purtroppo noi niente zucche autoprodotte quest’anno… nle limacce non ci hanno lasciato nemmeno ua pianta e pensare che ne avevo seminate motissime. Alla prima occasione ne acquisterò dal nostro fornitore gas, perchè come sai le adoro e questi crackers sono assolutamente da fare!

    • Felicia ha detto:

      Era da tanto che non piantavamo zucche, quest’anno abbiamo riprovato…. e dopo il giusto riposo del terreno ne abbiano raccolte… sono bellissime e spero buonissime. Per il momento ne ho aperte due e non mi hanno deluso. Nei cracker la zucca è spettacolare… mi sono piaciuti tantissimo, sono certa che piaceranno anche a voi 😉

  2. Roberta ha detto:

    Fantastici!!! Anche noi adoriamo la zucca, appena ne avrò una a portata di mano proverò a prepararli… magari cercherò la ricetta di Daria e inizierò con i suoi di zucchine, cosa dici? Sei veramente stupenda, brava!

    • Felicia ha detto:

      Ottima soluzione, nel post in altro trovi la ricetta di Daria linkata…. provala sono spettacolari… in attesa della zucca 😉 Sei gentilissima… troppo 😉

      • Roberta ha detto:

        Cara Felicia, la mia non è adulazione, le tue ricette sono precise oltre ad essere creative ed illuminanti, riesco spesso a riprodurle. Questa sera mio figlio rifarà il pane Irlandese che mi hai consigliato (non vedo l’ora di assaggiarlo!) e ho provato i gnocchi che tu hai proposto con esubero di PM senza glutine: BUONISSIMI!!!! Grazie

    • Felicia ha detto:

      Carissima…. sei fantastica, mi piace condividere i miei esperimenti e saperli apprezzati mi gratifica. Sono proprio curiosa di sapere se il pane Irlandese vi è piaciuto? io non sapevo resistere… nonostante tutti i divieti lo assaggiavo sempre 😉 Ho voglia di rifarlo, ma ho davvero dimore di non resistere… dovrei provare a mettere a punto la versione gluten-free, mi sa che ci proverò!!!!

      • Roberta ha detto:

        Felicia cara abbiamo preparato il pane nero: una vera coccola per il palato, ce ne siamo innamorati tutti!!!!!!
        Grazie mille per la scoperta.
        Buona giornata

    • Felicia ha detto:

      Sono felice vi sia piaciuto…. ora puoi capirmi, nonostante tutti i divieti al pane irlandese non so resistere!!!!!

  3. maryonn ha detto:

    Li voglio provare, questo pomeriggio andrò a comprare l’essicatore. Ieri ho fatto i crackers nel forno con peperone semi vari e olive e sono venuti buonissimi. Ma il forno è un’altra cosa, ovviamente.
    Non ho ancora fatto gli gnocchi con la pasta madre, chiedo venia, avevo detto che li avrei fatti e ti avrei saputo dire come venivano. Ho fatto un periodo crudista e un giorno di semidigiuno perché ho avuto un problema alla lingua. Sto bene e mi è passato ma mi è un po’ andata in disgrazia la cucina, devo riprendermi!

    • Felicia ha detto:

      I cracker crudi sono spettacolari!!!! non avrei mai pensato…. invece mi hanno conquistata!!!! sono certa che ti conquisteranno e non potrai più farne a meno… non preoccuparti per gli gnocchi, quando sarai in forma li proverai…. puoi sempre variare gli ortaggi, magari con la zucca anzichè le zucchine 😉

  4. valentina ha detto:

    feliiii! Ciao. Sono a casa. Che bello, le zucche sono tornate. Io, te e la cesca credo che saremo fra le più contente di questa cosa. Proverò pari pari la tua ricetta. Mi piace tanto. Un abbraccio e buona giornata.

    • Felicia ha detto:

      Bentornata….. ora potrò rincominciare a leggerti 😉 hai proprio ragione le tre piccole streghette…. tornano con le loro zucche!!!! io ho iniziato con questi crackers… ti assicuro che mi è venuto proprio spontaneo fare i crackers di zucca…… la adoro 😉

  5. Molto invitanti questi crackers!
    Ho acquistato da poco l’essiccatore e sto sperimentando…..
    Ho già fatto dei crackers crudisti con i semi di lino e mi sono piaicuti molto!
    Adoro la zucca e proverò a farli, grazie per la ricetta!
    Complimenti per il blog, ho sbirciato un po’ tra le tue ricette e sono molto interessanti ^_^
    Buona giornata
    Serena

    • Felicia ha detto:

      Ciao Serena, è un piacere conoscerti. Grazie sei gentilissima, mi diverto a sperimentare e trovare sempre nuove ricette….. I crackers crudisti mi hanno conquistato!!!! con la zucca li adoro. Sono certa che ti divertirai con l’essiccatore… io mi diverto tantissimo, ma non solo è utile e indispensabile per conservare gli ortaggi dell’orto. Buona serata 🙂

  6. Cristina ha detto:

    li avevo già avvistati, e avevo già sbavato, ma solo ora ho una zucca per le mani 🙂
    ne ho presa una hokkaido: visto che sei l’esperta, potrebbe andare?
    e poi io di solito uso dei semi di lino macinati per legare un po’ il tutto…non avendo un essiccatore uso l’aria 🙂 e con il lino non si sfasciano mentre li giro…dici che posso farne a meno?

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Buongiorno!!! La zucca Hokkaido è buonissima, polpa morbida e abbastanza asciutta, per fare questi crackers senza essiccatore ti posso consigliare: trita la zucca da sola e falla scolare per qualche ora, l’acqua di vegetazione la puoi utilizzare per condire un’insalata o creare un’emulsione. I semi di lino vanno benissimo, anzi te li consiglio considerando che li fai asciugare all’aria. Però se hai pazienza ancora qualche settimana potresti sfruttare i caloriferi, i tempi si accorciano, il mio unico timore sono i tempi troppo lunghi, a rischio della deteriorabilità degli ingrediente, oppure il forno acceso al minimo con lo sportello aperto. Potresti in alternativa creare delle palline, passarle nei semi tritati e gustarle a mo di polpettine. Stessi ingredienti. Fammi sapere se ti riescono 🙂

      • Cristina ha detto:

        occielo, le polpette!!!!penso che nel frattempo proverò così 🙂
        ora di giorno lascio all’aria e la sera li metto nel forno, ma ci mettono troppo tempo e ho sempre paura che si scaldi troppo il tutto…
        mediterò una soluzione per sfruttare al meglio i termosifoni 🙂
        appena provo le polpette ti faccio sapere!! <3

  7. Patrizia ha detto:

    Faccio forse una domanda banale, quindi la zucca non va cotta giusto? Si usa da cruda? Scusate ma è la prima volta che provo..

  8. ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

    Ciao Patrizia, non preoccuparti la domanda è legittima. 🙂 La zucca si usa cruda e si utilizza un programma che la temperatura non superi i 42°C proprio per mantenere crudi gli ingredienti.
    Per qualsiasi dubbio sono a tua disposizione.

  9. Patrizia ha detto:

    Li ho fatti!! Gusto buonissimo! Ma si sono crepati molto purtroppo.. forse dovevo tritare più finemente il composto?? Non so cosa ho sbagliato..

  10. ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

    Ciao Patrizia, mi fa piacere ti siano piaciuti, la prossima volta prova a tenere il composto un pochino più spesso, se troppo sottile essiccando si crepa. Vedrai con un poco di esperienza saranno perfetti 🙂

  11. Patrizia ha detto:

    Li riproverò sicuramente!
    Intanto grazie.

  12. ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

    Sono a disposizione se hai bisogno. 🙂 buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.