Ott 21
2014

Raw-Dolcetti

Con pochi e semplici ingredienti si possono creare Dolcetti gratificanti, golosi, naturalmente dolci.
Non è necessario aggiungere dolcificante, solo la naturale dolcezza della frutta e della verdura.

RAW-DOLCETTI

Ho volutamente creato piccoli dolcetti, un vano tentativo di limitare il consumo a due o tre dolcetti.

Ingredienti:
100 gr. di carota bio (1 carota)
200 gr. di batata con la buccia bio (2 batate piccole)
150 gr. di mela con la buccia bio (1 mela golden)
5 datteri al naturale bio
30 gr. di mandorle con la buccia

Procedimento:
Lavare, spazzolare accuratamente gli ortaggi e la mela, tagliarli a pezzetti.
In un robot da cucina inserire la carota, le batate, i datteri e le mandorle.
Tritare sino ad ottenere un trito fine, aggiungere la mela (con la buccia) e tritare nuovamente.
La mela renderà il composto morbido e si amalgamerà facilmente. Assaggiare, è possibile correggere il sapore e la consistenza. Se desiderate dei Dolcetti più dolci, basterà aumentare il numero dei datteri, per rendere il composto più corposo è necessario aumentare la quantità di mandorle.
Versare il composto in una sac-a-poche, foderare due o tre vassoi dell’essiccatore con carta forno e formare dei piccoli dischetti dello spessore di circa 1 cm.
Schiacciare leggermente i dischetti allargandoli.
RAW-DOLCETTI
Essiccare i Dolcetti con il programma P3; per realizzare questi dolcetti, i tempi dell’essiccatore non sono brevi, io li ho lasciati tutta la notte circa 10 ore.
Al mattino erano perfetti, asciutti e completamente staccati dalla carta forno.
Conservarli in un contenitore per alimenti in frigorifero. Si conservano a lungo…. ma è assolutamente impossibile, dopo pochi giorni saranno finiti.
RAW-DOLCETTI
Dolcetti sani e naturali, tutta la naturale dolcezza di frutta e verdura.
Non sono riuscita a trovare i datteri Medjoul, ho utilizzato datteri biologici al naturale, più piccoli e meno dolci dei Medjoul, consiglio di diminuire la dose di datteri nel caso utilizziate i Medjoul.

 

  •  
  •  
  •  
  • 20
  •  
  •  
  •  

12 risposte a “Raw-Dolcetti”

  1. londarmonica ha detto:

    Semplici, facili, basta farli e attendere, attendere e… MANGIARLI

  2. Daria ha detto:

    Mmmm, che buoni! Ne ho fatti di simili lasciandoli più morbidi da servire con una cremina. Questa versione caramellosa è perfetta da portare in giro come snack e penso sarà gradita anche ad Alice da portarsi a merenda a scuola.

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Ricordo i tuoi, e mi sono piaciuti immediatamente… il bello di questi prodotti dolci o salati è che ogni volta sono diversi e sempre buoni. Basta variare un ingrediente o accorciare i tempi di essiccazione per avere sempre la novità. Io li ho conservati in frigorifero e si sono ammorbiditi leggermente acquistando la consistenza perfetta. La batata è squisita regala una dolcezza unica 🙂

  3. zia consu ha detto:

    Mannaggia..se solo avessi l’essiccatore sarei già a prepararli :-((((
    Devono essere eccezionali e tu hai sempre delle idee superlative, complimenti!

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Grazie carissima… l’essiccatore è stato il miglior acquisto che abbia mai fatto. I miei pomodorini secchi sono unici, completamente diversi da quelli acquistati e straordinariamente buoni, la zucca, le zucchine, le mele, le prugne ecc…. tutto quello che essicco è perfetto e squisito. E…. posso divertirmi a creare piccole bontà 🙂

  4. MARI ha detto:

    E’ da più di un anno che tergiverso sull’acquisto dell’essiccatore: mi sono persa i pomodorini secchi da mettere sott’olio, mi sono persa le prugne secche… quando vedo tutte ste bontà mi chiedo se non è il caso di fare un salvadanaio recupero spiccioli per acquisto essiccatore…in un anno abbondante avrei fatto già la somma giusta per il modello più semplice.
    Buone, buonissime…segno in ricettario raw e spero sempre nel miracolo di Babbo Natale! ;-D

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Quando ho deciso di acquistare l’essiccatore ero orientata su uno dei tanti modelli a piani rotondi molto economici, ho ascoltato i consigli della Ravanella, mi ha indicato un gruppo d’acquisto in FB ed ho acquistato il Biosec, ho scelto il modello più economico, dotato di cassetti in plastica e non in acciaio, ma….. le prestazioni sono uguali al modello di lusso, con tutti i programmi tra cui il crudo. Sono contentissima…. quest’estate ho essiccato di tutto tra frutta e verdura, sto continuanto ad essiccare la zucca(troppo buona negli impasti) mele ecc. In più posso divertirti e gustare queste ed altre piccole delizie, sia nel dolce che nel salato ogni volta sono un successo. Ti consiglio di farti un bel regalo a Natale, sarà un Natale davvero con i fiocchi.

  5. valentina ha detto:

    ciao cara Feli. Questi dolcetti, sono buoni e sani, per cui è possibile concedersene di più dai! io l’ unico problema che ho con l’ essicatore è cha fa abbastanza casino, e il mio compagno rogna se lo lascio acceso di notte. L’ unico modo è usare il programma silenZioso. Ma anche il tuo fa casino? un bacione grande

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Anche il mio fa casino… fortunatamente dalla camera da letto non lo sento, ma di giorno non riesco neanche a sentire la radio, il rumore sovrasta tutto. Per questo se non devo curare la preparazione preferisco usarlo di notte. Hai ragione, buoni e sani….. e irresistibili. Una bella scoperta la batata essiccata, è squisita 🙂

  6. valentina ha detto:

    a proposito… alla fine i crackers crudisti di zucca con la tua ricetta, me li sono pappati nei giorni scorsi e non sono riusciti ad arrivare all’ aperitivo. troppo buoni

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Il tuo buffet era stupendo, hai lavorato tantissimo…. i crackers crudisti sono stati il meritato premio!!!! tanto lavoro ma tanta soddisfazione vero!!!!! ho provato ed è bellissimo vedere i proprio piatti apprezzati, gustati e divorati 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.