Mag 23
2016

Salvia in pastella

Ogni primavera osservando la nostra bellissima pianta di salvia, penso…. perfetta per essere pastellata!!!
Ogni primavera…. rimando e non colgo il momento per provarla.

SALVIA-IN-PASTELLA2-004
Non avevo mai assaggiato la Salvia in pastella: cosa mi ero persa!!! Favolosa, croccante, delicata, sfiziosa, irresistibile.
Ho fritto una discreta quantità di salvia, è stata offerta ad amici: mi sono divertita a stupire con semplicità.
Ho provato a realizzare la pastella unendo farina di lenticchie con farina di riso, assolutamente perfetta, si può scegliere se mantenerla corposa o fluida, in ogni caso avvolgerà gli ortaggi e li renderà croccanti e golosi.
Personalmente ho preferito la versione fluida, la salvia trattiene con facilità la pastella e lo strato sottile che ricopriva le foglie non copriva il delicato sapore.

Ingredienti:
150 gr di farina di riso
50 gr di farina di lenticchie
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 pizzico di sale integrale
300 ml acqua gasata freddissima
olio per friggere, bio spremuto a freddo

Procedimento:
Lavate accuratamente le foglie di salvia lasciando il peduncolo.
Asciugatela accuratamente, avvolgete le foglie in un canovaccio pulito e tamponatele con delicatezza.
In una ciotola versate gli ingredienti solidi miscelandoli, allungate con l’acqua necessaria per ottenere una pastella fluida, sollevandola con la frusta dovrà ricadere formando un nastro. La quantità d’acqua va valutata in base alle farine utilizzate ed alla propria preferenza personale.
In ogni caso consiglio di fare la prova friggendo una foglia di salvia  per valutare la densità ed eventualmente il sapore.
Immergete qualche foglia di salvia nella pastella, portate a temperatura l’olio, con una pinza o una forchetta estraete una foglia alla volta dalla pastella, fatela sgocciolare per qualche istante prima di immergerla nell’olio caldo.
Friggete poche foglie alla volta per non abbassare troppo la temperatura dell’olio.
Pochi istante e saranno pronte, estraetele e fatele asciugare su carta cucina.
SALVIA-IN-PASTELLA2-028
Servite a temperatura ambiente, aggiungete sale a piacere.
Noi le abbiamo gustate al naturale: buonissime, croccanti, delicate, irresistibili.

L’angolo degli aromi
La salvia:

orto2

Il timo:

orto3

L’erba cipollina:

orto4

Avete mai provato ad aggiungere fiori di timo e erba cipollina all’insalata?

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 risposte a “Salvia in pastella”

  1. Raffaella Scola ha detto:

    Wow! Una foglia di questa salvia fritta tira l’altra!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.