Ago 22
2016

Raw-crackers di finocchi

E’ la prima volta che utilizzo i finocchi nella preparazione dei Crackers, la loro consistenza li rende perfetti e il sapore aromatico e delicato permette di creare abbinamenti sfiziosi e gustosi.

RAW-CRACKERS-DI-FINOCCHI2-007

Anche per questa preparazione ho recuperato la nostra sfortunata produzione di finocchi, ma li rifarò sicuramente anche con finocchi fortunati.
Ho apportato una piccola variante nella preparazione per ottenere Crackers lisci e compatti.

Ingredienti:
450 gr di finocchi comprese le foglie tenere e profumate
1 cipolla dorata
50 gr di semi di girasole
30 gr di semi di lino tritati
5-6 foglie di melissa
1 cm di zenzero fresco
il succo di 1/2 limone
1 cucchiaino di semi di coriandolo tritati
sale integrale a piacere

Procedimento:
Nel robot da cucina riunite i finocchi tagliati a pezzettoni, la cipolla a piccoli pezzi, la melissa, lo zenzero, il succo del limone, il coriandolo e poco sale.
Tritate sino ad ottenere un trito omogeneo, aiutatevi con una spatola smuovendo il composto.
Aggiungete i semi di girasole e i semi di lino, tritate nuovamente amalgamando gli ingredienti.
Trasferite il composto nel boccale del frullatore ad immersione, sarà necessario procedere con piccole dosi, frullate sino a ridurre il composto in una purea omogenea.

RAW-CRACKERS-DI-FINOCCHI2-010
Se il composto dovesse risultare troppo asciutto, aggiungete poca acqua per facilitare il lavoro del frullatore.
Ritiratelo in un contenitore e fatelo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Riprendete il composto e stendetelo in uno strato uniforme di circa 3 mm  nei cestelli dell’essiccatore foderati con carta forno.
Con un coltello affilato intagliate i crackers e procedete con l’essiccazione utilizzando il programma crudo. Dopo circa 10 ore sarà possibile staccarli e girarli dal lato opposto.
Proseguite sino a raggiungere il grado di croccantezza desiderato, saranno necessarie circa 24 ore.
Se riuscite ad attendere un giorno prima di gustarli, i sapori si fonderanno per un gusto pieno e intenso.

RAW-CRACKERS-DI-FINOCCHI2-014

Se possedete un buon robot o frullatore non sarà necessario utilizzare il frullatore ad immersione. Volevo creare un composto omogeneo, con il mio robot non riesco a tritare finemente i finocchi particolarmente fibrosi.

 

  • 1
  •  
  •  
  • 50
  •  
  •  
  •  

4 risposte a “Raw-crackers di finocchi”

  1. Mari ha detto:

    Interessante proposta, davvero!
    e se permetti, visto che in giardino stanno per essiccare naturalmente, aggiungerei qualche semino di finocchietto selvatico! 😉

  2. Raffaella Scola ha detto:

    Molto originali!!! Ottima idea! 😉 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.