Set 5
2016

Caponata di melanzane delicata

Variante delicata e leggera della caponata Siciliana, i sapori vengono esaltati dalla cottura e dal leggero condimento.

CAPONATA-DI-MELANZANE2-019

Mi sono resa conto di non aver mai condiviso il mio cavallo di battaglia. Sono molti anni che durante l’estate porto in tavola questa semplice preparazione e con il tempo ha subito qualche piccola variante.
Cerco di utilizzare varietà di melanzane con pochi semi, sopratutto la varietà Striata, perfetta, dalla polpa soda e delicata, mentre l’acidulato Umeboshi ha sostituito l’aceto di mele, per un risultato più morbido e gentile.
Il procedimento è simile al tradizionale con un piccolo “trucco” per esaltare il sapore delle melanzane ed evitare che assorbano i condimenti risultando troppo pesanti e spesso stucchevoli.

Ingredienti:
500 gr di melanzane striate (2 melanzane)
150 gr di sedano
1 piccola cipolla dorata
1 cucchiaio di capperi dissalati
10 olive verdi
5 cucchiai di salsa di pomodoro autoprodotta
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
1 cucchiaio di acidulato umeboshi
sale integrale a piacere
pepe bianco a piacere
prezzemolo tritato a piacere

Procedimento:
Lavate e riducete a cubetti le melanzane, versatele in una larga padella antiaderente, fate tostare per pochi minuti la melanzana a fiamma vivace, mescolando spesso, senza aggiungere nessun condimento.
Con questo procedimento la polpa della melanzana si impermeabilizza e risulta meno assorbente, risulterà cotta, ma ancora compatta.
Ritirate le melanzane in un piatto, lavate e riducete a piccoli cubetti il sedano e la cipolla, versateli nella padella, aggiungete un cucchiaio di acqua, incoperchiate e fate cuocere.
Devono risultare cotti, ma ancora croccanti.
Aggiungete le melanzane e la salsa di pomodoro, incoperchiate e terminate la cottura.
Scoperchiate, unite i capperi e le olive tagliate a rondelle, amalgamate e proseguite la cottura per qualche minuto.
Salate e insaporite con il pepe, assaggiate se necessario aggiustate di sapore.
A fine cottura aggiungete una spolverata di prezzemolo, poco olio e un cucchiaio di acidulato umeboschi, mescolate con cura.
Fate intiepidire e servite.

CAPONATA-DI-MELANZANE2-024
Buonissima tiepida o fredda. La leggera nota agro dell’umeboshi non risulta invadente e insaporisce con discrezione la caponata.
Se avanza il giorno dopo è ancor più buona, potete utilizzarla come salsa per pasta o riso oppure trasformarla in gustosissime polpette vegetali.

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.