Feb 20
2017

Mattutina di avena alla lavanda

Un dolce con i fiocchi in una nuova versione, profumata, aromatica, golosa.

Con i fiocchi d’avena senza glutine posso nuovamente iniziare la giornata con un dolce dal gusto unico, versatile e gratificante.
In questa nuova versione ho sostituito il classico succo di mela con una profumata tisana a base di lavanda.
Confezionate la tisana assecondando i vostri gusti, sentitevi liberi di sperimentare nuove combinazioni di sapore, divertitevi a gustare la vostra torta d’avena, ogni volta nuova e golosa.

Ingredienti:
250 gr di fiocchi di avena senza glutine*
400 ml di tisana alla lavanda
la scorza di un limone
1 grossa mela (circa 250 gr al netto)
50 gr di uvetta ammollata
acqua gasata se necessaria
zucchero di foresta per guarnire  

Procedimento:
Confezionate la tisana utilizzando 400 ml di acqua, lasciate riposare le foglie e i fiori il tempo necessario per realizzare una tisana concentrata.
Versate i fiocchi d’avena in una ciotola di discrete dimensioni, aggiungete l’uvetta strizzata, la mela tagliata a piccoli cubetti, la scorza del limone e bagnate il tutto con  la tisana alla lavanda.
Mescolate con cura e lasciate riposare per circa 30 minuti dando il modo ai fiocchi di assorbire i liquidi.
Dopo il riposo valutate la densità: il composto deve risultare compatto e corposo; aggiungete poca acqua solo se necessario.
Preriscaldate il forno a 180°C.
Versate il composto di avena in una tortiera con il bordo a cerniera di 22 cm di diametro, distribuitelo con una spatola livellandolo, cospargete la superficie con poco zucchero di foresta (piacevole scoperta, un’alternativa buona e sostenibile) o in alternativa zucchero di canna.
Infornate e cuocete per circa 40 minuti, sfornate, togliete il bordo laterale e proseguite la cottura per altri 10 minuti.
Se preferite l’esterno croccante, girate la torta su una seconda teglia e infornate nuovamente per altri 10 minuti per far asciugare anche la parte sottostante.
Durante la cottura controllate che la superficie non si scurisca troppo, nel caso coprite con un foglio di alluminio senza farlo entrare in contatto con il dolce.


Il cuore del dolce rimarrà leggermente umido e morbido.

*  Vi lascio all’approndimento di Stefano Quarta – biologo, studioso e appassionato di alimentazione, autore del Blog Curarsi con Gusto.

L’avena è un cereale ancora poco utilizzato e fino a pochi anni fa era prevalentemente utilizzata come mangime per gli animali, ma la scoperta delle sue proprietà ha contribuito a portarla sulle nostre tavole.
E’ ricchissima di carboidrati a lenta digestione e di fibre, e per questo fornisce energia a lungo termine senza causare drastici aumenti della glicemia. Tra tutti i cereali è l’alimento più ricco di proteine e grassi, tra cui l’acido linoleico.
L’avena può essere consumata sottoforma di chicchi interi, di farina o di fiocchi. Per fare i fiocchi il chicco viene sottoposto ad elevate pressioni e successivamente tostato.
La particolarità di questo cereali è che è tollerata bene da chi soffre di celiachia infatti, se non è contaminata da proteine del grano, non crea problemi al 99% dei celiaci. (Bibliografia: Can oats be taken in a gluten-free diet? A systematicreview. Scand. J. Gastroenterol. Vol. 42, No. 2 , pagine 171-178.)


Ogni 100g l’avena apporta oltre 350 calorie e:

66 gr di carboidrati
7 gr di grassi
14 gr di proteine
16 gr di zuccheri

L’avena è ricchissima di sali minerali e vitamine: fosforo, magnesio, ferro, potassio, rame, acido folico, tiamina.

Proprietà in breve:

Migliora la digestione e controlla il peso grazie alla quantità di fibre. Le fibre sono utilissime perchè, oltre a garantire il corretto funzionamento del nostro intestino, aumentano il senso di sazietà inducendoci a mangiare meno.

Effetto ipocolesterolemizzante: aiutano ad evitare l’accumulo di colesterolo cattivo (LDL) a favore di quello buono (HDL).

Potenziamento del sistema immunitario: la grande quantità di vitamine e sali minerali aiutano la funzionalità di tutto il nostro organismo, in particolare del sistema immunitario.

 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

9 risposte a “Mattutina di avena alla lavanda”

  1. Roberta ha detto:

    Ma che bella ricetta!!! Non vedo l’ora di provarla, ieri ho offerto ai miei ospiti la tua sbrisolona ( quella del libro fantastico che hai scritto e che a Natale è arrivato anche a me ❤), ottima!!!! Come sempre del resto!
    Un forte abbraccio

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Ciao Roberta, che gioia leggerti♥ sono felice che la sbrisolosa ti sia piaciuta…. mi hai fatto venir voglia 😉 vedrai anche la Mattutina, ti soddisferà… un vera coccola per il palato 🙂 Un abbraccio “matrimoniale” ♥

  2. Roberta ha detto:

    Un abbraccio forte anche a Fausto, mi raccomando!

  3. Daria ha detto:

    Ottimo questo inizio giornata! A breve la provo, facile da fare e golosa allo stesso tempo!

  4. Maria ha detto:

    Una nuova versione geniale con l’uso di una tisana profumata. Da provare, grazie mille!

  5. ricettevegolose ha detto:

    Bellissima ricetta, chissà che profumo speciale con la lavanda! Me la annoto tra le ricette da provare 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.