Gen 1
2018

Sformatini ai tre cereali

Grano saraceno, amaranto e miglio… tre cereali (o pseudo-cereali) straordinari per questi deliziosi sformatini.

L’unione fa la forza, e che forza! Sfruttando le singole caratteristiche dei cereali, ho realizzato dei gustosissimi sformati; il sapore deciso dell’amaranto si fonde con quello del grano saraceno e si ammorbidisce con la dolcezza del miglio.
Porri e cavolfiore avvolgono i cerali di gusto e delicata consistenza.
Una ricetta semplice, ma d’effetto, perfetta per il pranzo in famiglia o per la tavola delle feste.

Ingredienti:
100 gr di grano saraceno
80 gr di amaranto
80 gr di miglio
1 porro
200 gr di cavolfiore
1 cucchiaino di succo di zenzero
sale integrale a piacere
pepe bianco a piacere

Ingredienti per la salsa:
300 ml di acqua
200 gr di cavolfiore
sale integrale a piacere
senape in grani macinata a piacere

Procedimento:

Lavate e riducete a piccole cimette il cavolfiore, conservate il gambo per la salsa, lavate e affettate finemente il porro.
Sciacquate i cereali separatamente, versate l’amaranto in una casseruola, coprite con pari volume di acqua, incoperchiate e cuocete per 5 minuti, aggiungete il grano saraceno e il miglio sciacquati, unite gli ortaggi preparati, coprite con acqua superando il livello dei cereali di circa 1 cm, incoperchiate e portate a cottura sino a quando i cereali risulteranno cotti.
Scoprite, salate e insaporite con il pepe e lo zenzero, mescolate e aggiungete poca acqua mescolando, fate mantecare ed asciugare completamente l’acqua, se necessario proseguite qualche minuto la cottura, sempre mescolando: dovrete ottenere un composto compatto e corposo.
Assaggiate ed eventualmente aggiustate il sapore.
Spegnete, coprite e fate riposare qualche minuto.
Distribuite i cereali negli stampini scelti, compattateli e fateli raffreddare completamente, conservateli in frigorifero qualche ora, se lo desiderate potete prepararli il giorno precedente e farli riposare in frigorifero tutta la notte.
Nel frattempo preparate la salsa.
In una casseruola versate il cavolfiore, gambi o parti meno nobili, coprite con acqua, aggiungete poco sale e portate a cottura: il cavolfiore deve risultare molto morbido.
Frullate, se necessario aggiungete poca acqua, dovete ottenere una salsa della consistenza simile ad una besciamella.
Insaporite con la senape, frullate nuovamente, assaggiate e se necessario aggiustate il sapore.
Preriscaldate il forno a 180°C , sformate gli sformatini su una teglia foderata con carta forno, cospargete la superficie con poco gomasio e ponete in forno per circa 10 minuti, fateli dorare leggermente.


Versate a specchio due o tre cucchiai di salsa sul fondo dei piatti, completate con gli sformatini caldi e servite.

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *