Feb 12
2018

Barrette di sesamo con cachi per Fruit24

Qualche mese fa sono stata contattata da Fruit24 un interessante e utile progetto che si propone di informare il consumatore sull’importanza di introdurre frutta e verdura nella dieta quotidiana, suggerendo menù legati alle stagioni e ai diversi momenti della giornata, ho accettato immediatamente.

 

 

Mi è stato chiesto di aderire al progetto stesso ideando e proponendo delle ricette, pensandole inserite in un menù giornaliero.
I menu di Fruit 24 suggeriscono, per le diverse fasce orarie, ricette a base di frutta e verdura, illustrando per ciascun piatto le proprietà principali (“fai il pieno di”), il contenuto in nutrienti e alcune caratteristiche legate alla stagionalità e/o alle varietà degli ingredienti principali. Le ricette comprendono anche piatti veloci in linea con i moderni stili di vita, come snack adatti al fuori casa (ufficio, palestra, scuola), drink e piatti unici.
Chi meglio di una appassionata e golosa di frutta e verdura poteva ricettare questi ingredienti in piatti semplici ma d’effetto.
Ed eccomi pronta ad ideare nuove ricette, pensate per chi vuole variare la propria alimentazione, renderla vivace, ma sopratutto per chi cerca di incrementare il consumo di frutta e verdura.
Ho puntato sulla semplicità di preparazione e di reperibilità di ingredienti, ho creato ricette invitanti e stuzzicanti ma anche golose, proprio come la ricetta delle Barrette di sesamo con cachi che vi propongo oggi.
Mi rendo conto che ormai la stagione dei cachi è giunta alla fine, purtroppo i tempi si sono protratti un poco oltre il previsto, spero in ogni caso di avervi stimolato e ingolosito, il prossimo anno la ricetta sarà ancora sul blog e sul sito Fruit24 pronta per essere provata, testata e sopratutto gustata.

Vi invito a visionare il sito Fruit24 ricco di informazioni e molte ricette facilmente veganizzabili.
Potete inoltre seguire il progetto Fruit24 sui social: Facebook e Instagram

Barrette di sesamo con cachi

Dolce semplicissimo, perfetto come spezzafame o come merenda energetica, pochissimi ingredienti niente zuccheri,  solo la naturale dolcezza della frutta.
In mancanza dell’essiccatore si possono realizzare utilizzando il forno con lo sportello socchiuso a 50°C.

Ingredienti:
250 gr di semi di sesamo
250 gr di polpa di cachi

Procedimento:
Lavate accuratamente i cachi, eliminate eventuali parti di buccia rovinate, tagliateli a pezzettoni e inseriteli nel boccale del frullatore ad immersione.
Frullateli sino ad ottenere una purea omogenea e corposa.
Versate i semi di sesamo in una ciotola, unite la purea di cachi e con una spatola amalgamante con cura gli ingredienti.
Otterrete un composto colloso.
Suddividete il composto sui vassoi dell’essiccatore foderati con carta forno, con una spatola livellatelo e distribuitelo uniformemente sino a realizzare uno strato di 3-4 mm di spessore.
Ponete i vassoi nell’essiccatore, selezionate il programma crudo (la temperatura non supera i 42 °C) e procedete all’essiccazione.
Dopo tre-quattro ore estraete i vassoi dall’essiccatore e con un coltello a lama liscia incidete la sfoglia di sesamo ricavando delle barrette, rimettete nell’essiccatore e proseguite.
Ci vorranno circa 20 ore, dopo circa 10 ore staccate i sesami e girateli dal lato opposto per favorire  l’essiccazione omogenea.
Conservate in un contenitore a chiusura ermetica.
Se desiderate aumentare il grado di dolcezza potete frullare insieme ai cachi un dattero medjoul o altra frutta disidratata a scelta.

 

 

 

 

  • 19
  •  
  •  
  • 5
  •  
  •  
  •  

10 risposte a “Barrette di sesamo con cachi per Fruit24”

  1. Cristina ha detto:

    Buonasera,
    Le barrette sono venute buonissime.
    Grazie mille per la ricetta. È tanto che cercavo una ricetta raw di barrette di sesamo che rimangono croccanti.
    Visto che i cachi non ci sono più, con quale frutto si possono sostituire per lo stesso risultato? Banane oppure datteri Medjoul?

    • ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

      Ciao Cristina, mi fa piacere che le barrette ti siano piaciute, hai ragione sono davvero croccanti e gustose. In questa stagione puoi provare a sostituire i cachi con una purea di mela, dovresti ottenere un buon risultato anche se forse leggermente meno croccante, la polpa delle banane e dei datteri tende a rimanere un pochino morbida e collosa.

  2. Cristina ha detto:

    Grazie per la risposta.
    Se utilizzo lo sciroppo di agave come dolcificante insieme alla mela invece di datteri posso avere un buon risultato oppure lo sciroppo si comporta come il miele durante l’essicazione?
    Grazie di nuovo

  3. Giulia ha detto:

    Ciao, avevo proprio gli ultimi cachi che stavano maturando troppo e quando ho viato la tua ricetta l’ho provata subito…buonissimi, io le ho messe nella stufa economica tiepida e sono diventate croccanti senza indurirsi troppo…perfette e con due soli ingredienti, salutari!!

  4. […] e irresistibile. Ho pensato a questa ricetta per il progetto Fruit24 (illustrato nel post delle Barrette al sesamo) volevo proporre un dolce originale ma semplice, dedicato a […]

  5. Mariella ha detto:

    Ricetta fantastica

  6. ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

    Grazie, è anche molto semplice oltre che squisite

  7. […] di cachi al cacao è diventato il dolce preferito da mio marito, non manca la Cachi Caki e le Barrette con sesamo o con altra frutta secca, ma volevo sperimentare un “dolce” diverso, più leggero e […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.