Lug 23
2018

Mousse di riso con wafer e caffè – senza glutine

Ho trovato e “mangiato” dopo moltissimi anni i Wafer alla nocciola vegan e senza glutine… quasi non potevo crederci, ero golosissima di Wafer erano i miei dolci consolatori preferiti, ed ora posso nuovamente gustarli!!!

Non ricordo molto dei Wafer classici, ma la versione senza glutine e vegan mi ha conquistata: sono delicati, golosi e buonissimi, ma la mia voglia di dolce si è moderata e mi basta un assaggio per sentirmi appagata e gratificata.
L’idea di sfruttarli per creare un dolce al cucchiaio mi ha stuzzicato e mi sono messa all’opera, a dir la verità l’impegno è stato modesto, il dolce è semplice e veloce da realizzare.
Eppure sono state necessarie alcune sperimentazioni, sopratutto per valutare la reazione dei wafer, (vedi nota) ed ecco, dopo un paio di esperimenti, la Mousse di riso con wafer e caffè…. buonissimi, golosi e irresistibili.

Ingredienti:
1 litro di latte di riso (preparate la mousse seguendo le indicazioni al link)
1 confezione di wafer alla nocciola senza glutine
caffè di cicoria oppure d’orzo o normale a scelta

Procedimento:
Il giorno precedente preparate la mousse utilizzando il latte di riso anzichè il latte di mandorle.
Dopo averla fatta riposare una notte in frigorifero, montatela con le fruste elettriche.
Preparate il caffè (a scelta) e fatelo raffreddare, io ho preparato poco caffè di cicoria abbondando un pochino con la cicoria per ottenere un caffè dal gusto dediso.
Riempite una sac-a-poche con la mousse di riso, sbriciolate grossolanamente i wafer ottenendo dei pezzetti grossolani.
Distribuiteli sul fondo delle coppette scelte, con un pennello da cucina, bagnateli con il caffè, cercate di distribuire uniformemente il caffè sullo strato di wafer.
Formate uno strato di mousse con la sac a poche, proseguite con un secondo strato di wafer bagnandoli con il caffè.
Terminate con la mousse formando dei piccoli ciuffetti.


Fate riposare in frigorifero qualche ora e poco prima di servirla distribuite una spolverata di cacao in polvere sulla superficie.

Note: I wafer risultano impermeabili, non si inzuppano e non si ammorbidiscono, per ottenere l’effetto dei biscotti o dei savoiardi è necessario far riposare le mousse in frigorifero un paio di giorni prima di gustarla, per gestire la consistenza dei wafer è necessario spezzettarli grossolanamente, l’effetto finale risulta goloso e intrigante.
Per la Mousse di riso ho utilizzato una mia vecchia ricetta, la Spuma di mandorle, una ricetta collaudata che utilizzo spesso nei miei dolci.

 

Si percepisce la leggera croccantezza e il sapore del ripieno alla nocciola si esalta con il caffè, il risultato è un dolce al cucchiaio leggero e golosamente irresistibile.

 

  • 35
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

4 risposte a “Mousse di riso con wafer e caffè – senza glutine”

  1. maria cristina ha detto:

    Ciao Felicia, tanto tempo che non ti scrivo però seguo sempre le tue meraviglose ricette. Vorrei sapere nella ricetta dei grissini con la farina di ceci,al posto della p.m. posso mettere il normale lievito di birra?
    Grazie cara.

  2. Elena AltraCucina ha detto:

    Quali wafer hai provato? grazie

  3. ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

    Ciao Maria Cristina, si puoi usare il lievito di birra o anche il lievito istantaneo per preparati salati, ma devi aggiungere una parte di farina di riso e adeguare i liquidi alla densità del tuo impasto.

  4. ledeliziedifeli ledeliziedifeli ha detto:

    Ciao Elena, ho trovato i wafer (prodotti da una nota azienda) alla Lidl con marca sconosciuta. Ti assicuro che sono buonissimi e molto leggeri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.