Dic 6
2018

In viaggio sull’Arca

Come ogni anno, ormai dal 2013, anche quest’anno l’Arca di Eva & Friend è salpata.
Siamo alla 5° edizione dell’Arca,  il mitico viaggio nel mondo vegan organizzato da Aida Vittoria Eltanin, ogni volta riunisce un gruppo affiatato di tutor che, con entusiasmo e collaborazione, affianca chi vuole avvicinarsi alla scelta vegan.


L’ Arca  ogni anno si propone di accompagnare a bordo di questo variegato veliero tutti coloro che, incuriositi o interessati, vogliono provare ed approfondire l’essere vegan.
Quest’anno il nostro viaggio è lungo e intenso, l’Arca è salpata il 31 Agosto e terminerà il suo viaggio il 21 Dicembre.
Durante il viaggio, una volta alla settimana, il venerdì, una tutor a turno, propone menù vegano per aiutare, stimolare e sopratutto ingolosire i viaggiatori; ma non solo: per tutta la durata della crociera si sono alternati medici, nutrizionisti, professionisti chef che si sono messi a disposizione dei passeggeri, per rispondere alle domande poste dai viaggiatori.
I menù proposti dai tutor sono stati pensati per tutti, sia per chi ha familiarità con la cucina, ma anche per chi si sente proprio negato, ma tutto sommato desidera mangiare vegan e sopratutto provare a maneggiare un coltello.

Oggi tocca a me proporre le mie ricette e, seguendo il mio stile di vita, le nostre necessità e i gusti famigliari, saranno tutte ricette senza glutine.
Ho cercato di selezionare ricette semplici, se la preparazione sembra apparentemente lunga e laboriosa in realtà è sempre possibile pianificare le operazioni e distribuirle su due giorni.
Ho pensato di proporvi due menù con due proposte ognuno: nel primo sarà necessario cucinare, ma sopratutto divertirsi; nel secondo creeremo i nostri piatti con l’aiuto del ricco assortimento di ingredienti e piatti pronti offerti dalla grande distribuzione.
Anzichè il classico menù destinato alla cena, troverete molte proposte da abbinare e scegliere in base alle vostre esigenze.
In famiglia, per esigenze lavorative, i nostri pranzi sono da single,  veloci ed essenziali. Orari differenti e lavoro fuori casa non ci consentono di pranzare insieme con tranquillità.  La cena è il nostro momento di ritrovo, ci rilassiamo e ci concediamo di cenare con calma e tranquillità.
Non è mai prevista la doppia portata, porto sempre in tavola un piatto unico, ricco e completo accompagnato da un contorno crudo e uno o due cotti.
Siamo abituati ad iniziare con il contorno crudo per poi seguire con il piatto importante accompagnato dai contorni cotti.
Il menù che vi propongo rispecchia le nostre abitudini, ma non solo nostre, sono molte le famiglie che si riuniscono solo la sera.
Potete tranquillamente adattare le proposte alle vostre abitudini e creare gli abbinamenti che preferite.
Ma sopratutto, in caso di dubbi o eventuali sostituzioni di ingredienti, chiedete tranquillament, tutto è possibile; non dimenticate che la cucina veg non ha regole, siate libere di divertirvi, giocare e… mangiare senza sensi di colpa.
Benvenuti… si parte!!!

Per chi ama spignattare!!!

Menù 1

Colazione

Waffel di castagne con crema al cocco


Facilissimi da preparare e sopratutto da cuocere, con un piccolo investimento potete acquistare gli stampi in silicone per waffel, sono decisamente più pratici e veloci rispetto alla piastra.
La crema al cocco è altrettanto semplice da realizzare, ma è necessario programmarla in anticipo; vi assicuro che vale la pena… oltre come accompagnamento ai waffel è perfetta come dolce al cucchiaio.
In ogni caso è sostituibile con una buona e semplice marmellata, in questo caso sceglietene una non troppo dolce e dal sapore leggermente acidulo.
Accompagnate i waffel con una bevanda calda, a scelta una tisana o latte vegetale.

Pranzo/Cena

Apertura con insalata (cruda) di stagione
I nostri pasti iniziano sempre con una ricca e abbondante insalata, mi piace mischiare tipologie differenti di insalate e tutte strettamente stagionali, arricchirla con semi oleosi e condirla con abbondante pesto.
In questo periodo il più gettonato è il pesto di cavolo riccio e per le insalate utilizzo insalata Milano, radicchio variegato, radicchio Chioggia, oppure finocchi con olive e arancia, ma anche carpaccio di cavolfiore.

Involtini cinesi


Se non conoscete il cavolo cinese è il momento di assaggiarlo. Lo potete acquistare con facilità, è reperibile in molti negozi anche nella grande distribuzione, nel caso non riuscite a trovarlo potete sostituirlo  con cavolo verza.
Il ripieno è semplice e versatile, sentitevi liberi di personalizzarlo con gli aromi e le spezie preferite.

Finocchi allo zafferano


Un contorno semplice e scenografico, se amate lo zafferano apprezzerete questa preparazione e diventerà il vostro piatto preferito. Molti non apprezzano i finocchi cotti, ma vi assicuro che questa versione sarà gradita a tutti.

Crostatine al pompelmo (o altra marmellata a scelta)


Una pasta frolla senza glutine, leggera e gustosa, racchiude una strepitosa marmellata, in questo caso ho utilizzato una marmellata di pompelmo fatta in casa, la preparazione è semplice, ma in ogni caso non è vincolante alla realizzazione della ricetta, potete sostituirla con altra marmellata del vostro gusto preferito.

Menù 2

Colazione

Dolcetti all’avena & uvetta


Semplici e veloci da realizzare, questi dolcetti vi conquisteranno al primo assaggio e si riveleranno perfetti non solo a colazione, ma anche come piccolo spuntino, coccola dolce o comfort food.
Accompagnateli con una bevanda calda, latte vegetale o tisana o… giusto per aggiungere un pizzico di golosità, provateli spalmati da un velo di marmellata

Pranzo/Cena

Apertura con insalata (cruda) di stagione
Come nel Menù 1 iniziate il vostro pasto con una insalata mista cruda, arricchitela con gli ingredienti che preferite abbondando con aromi e spezie e diminuite la quantità di sale

Lasagne alle doppie lenticchie


Vietato affermare che per preparare le lasagne ci vuole troppo tempo… non più, basta organizzarsi con anticipo e preparare il ragù e la besciamella il giorno precedente e conservarli in frigorifero sino al momento di comporre le lasagne.
La pasta di lenticchie, oltre ad essere buonissima, non necessità di precottura, il che rende la composizione delle lasagne pratica e veloce.
Per la besciamella vegan ho scelto di utilizzare gli “scarti” dei vegetali come base cremosa, sostituendo il latte vegetale; con questo piccolo stratagemma ho riciclato parti buonissime, ma forse meno nobili dei broccoli ed ho creato una besciamella gustosa e saporita.

Verza al forno


Adoro la verza, mi piace tantissimo cuocerla in una casseruola, con calma farla ammorbidire e insaporirla con aromi e spezie esotiche, ma purtroppo mio marito non la apprezza, per lui solo cruda in insalata.
Ma dopo aver assaggiato la Verza al forno le sue preferenze sono cambiate, la breve cottura e l’aggiunta di un’emulsione a base di senape di Digione rendono questo “povero” ed economico ortaggio davvero irresistibile.

Mousse di riso con wafer & caffè

Dopo molti anni che non mangiavo più i wafer, ora finalmente li ho trovati.
Buonissimi e golosi finalmente i wafer alla nocciola vegan e senza glutine nella grande distribuzione.
In questi anni i miei gusti sono cambiati, sento raramente la necessità di dolce.
Ma i wafer vegan e senza glutine si rivelano perfetti per creare dolci golosi e scenografici.
Vi consiglio di provare la mousse di riso e di utilizzarla oltre che, come dolce al cucchiaio, come guarnizione di muffin e torte. La sua consistenza è perfetta, morbida e avvolgente. A piacere potete variare il latte vegetale utilizzato, anzichè di riso provate mandorla o cocco, ve ne innamorerete.

Menù jolly

Non mi sono dimenticata della cena… ma anzichè due classici menù ho pensato di selezionare delle ricette semplici e versatili.
Suddivise per categoria dove potete trovare diverse preparazioni tra cui scegliere, perfette sia per la cena che per il pranzo, scegliete voi in base al vostro tempo e abitudini.
Consiglio sempre di aprire il pasto con un verdura cruda di stagione, e di accompagnare il piatto principale con un contorno cotto; in questa selezione potete trovare dei contorni cotti e crudi ricchi e molto scenografici.
Sono contorni, oltre che buonissimi e bellissimi, perfetti anche da presentare in occasione di pranzi importanti.
Molti contorni crudi sono accompagnati da golosi e irresistibili pesto; prendete spunto da queste semplici preparazioni: sono perfette per accompagnare e arricchire qualsiasi preparazione sia cotta che cruda.
Sono certa che li apprezzerete e vi divertirete a stupire gli ospiti.

Piatto principale:

Fagottini di ceci ripieni


Farinata di lenticchie e funghi
Frittatine alla canapa
Polpette di lupini
Vegan burger


Cavolo che polpette
Crocchette di batata e quinoa

Contorni cotti ricchi:

Crumble di cavolfiore


Caponata di carciofi
Zucca e castagne al forno
Crumble di topinambur
Batate al latte o Topinambur gratinati
Zucca Hokkaido in agrodolce
Daikon in agrodolce

dainokn in agrodolce

Contorni crudi superstar

Insalata mista al pesto di daikon
Daikon in fiore

Daikon in fiore
Raw ravioli
Spaghetti di cavolo rapa con pesto di broccoli
Insalata invernale


Pesto di lattuga
Pesto al sedano

E per chiudere in dolcezza, vorrei lasciarvi la ricetta di una preparazione davvero golosa!!!
Ed è davvero un peccato realizzare queste golose frittelle solo a carnevale, sono talmente buone, semplici e veloci da ricettare che vale la pena farle e gustarle anche nei grigi e freddi pomeriggi invernali.
Sono certa che anche le più pigre o inesperte non resisteranno alla tentazione… e allora!!! Frittelliamo insieme

Frittelle di carote

Per chi non ama spignattare!!!

Menù speedy

Per quanto riguarda il menù speedy, vorrei lasciarvi alcune dritte e suggerimenti.
Io adoro cucinare e solo in passato durante il passaggio da vegetariana a vegana, sono ricorsa a piatti pronti.
A casa, cerco sempre di lavorare con anticipo e mi creo la mia scorta personale di “piatti speedy”.
Quando realizzo polpette o farinate, una parte viene consumata subito mentre l’eccedenza la congelo, anche le vellutate o le zuppe di verdure seguono lo stesso destino, senza trascurare i panificati e i dolci.
Si… anche le torte o i muffin si possono congelare, basterà scongelarli a temperatura ambiente per avere sempre a portata di mano la nostra colazione preferita.
Per questo motivo invito chi, forse stimolata dalle innumerevoli proposte presentate sull’Arca si sta divertendo ai  fornelli, di aumentare le dosi e polpettare in quantità…!
E non trascurate i legumi: se invece di acquistare il barattolo di ceci volete cuocerli, cuocete tutto il sacchetto, porzionate quelli che non consumate, congelateli.

Colazione

La colazione è il pasto speedy più semplice, in commercio ora si trovano ottimi prodotti vegani ed è possibile appagare la propria golosità senza cercare disperatamente prodotti adatti ai vegani.


Trovate buonissimi biscotti e fette biscottate oltre che nei negozi bio anche nei supermercati, vi raccomando solo di leggere attentamente l’etichetta, non fidatevi ciecamente di marchi o cartelli segnaletici del supermercato, spesso ci sono errori e non tutto è vegano.


Molti supermercati e discount  offrono ottimi prodotti biologici, latte vegetale e non solo: possiamo divertirci ad assaggiarli tutti e a non annoiarci mai.


Se invece come me avete la necessità di escludere il glutine, nei negozi biologici o di settore trovate ottimi biscotti; personalmente ho provato i Novellini Mais e Riso di Baule Volante e sono buonissimi

Pranzo/cena

Se volete cimentarvi nella preparazione di un risotto vi consiglio il

Risotto con i topinambur


I topinambur, piccoli e bitorzoluti tuberi, sono in realtà buonissimi. Il loro sapore ricorda vagamente i carciofi e da cotti risultano morbidi e avvolgenti.
Se preferite utilizzare il riso raffinato, cuocete i topinambur a parte e aggiungeteli al riso subito ad inizio cottura, i tempi di cottura del riso raffinato sono brevi e i topinabur avranno modo di diventare cremosi.

Pasta fiore con frutta


Non fatevi ingannare dall’elenco degli ingredienti, questa ricetta è semplicissima ed inoltre potrete personalizzarla come preferite.
La mela cuocendosi avvolge la pasta con amore e crea una deliziosa cremina

Se amate le vellutate, zuppe e minestroni la grande distribuzione offre una vasta gamma di prodotti.
Tengo sempre in congelatore una busta di minestrone congelato, a volte mi capita quando l’orto non produce abbastanza di utilizzarlo, scelgo un prodotto leggero, senza patate, perchè mi piace arricchirlo e personalizzarlo.


Durante la cottura potete aggiungere pasta o riso oppure la mia versione preferita, aggiungere legumi.
Provate a metà cottura della zuppa ad aggiungere una scatola di ceci, frullatene una piccola parte e lasciate insaporire e scaldare ancora 5 minuti: avrete una zuppa veloce e gustosa, un vero e proprio comfort food.
Non sottovalute il misto soffritto surgelato, diventa un jolly perfetto per creare basi miste.


Versate il contenuto della busta in una padella, aggiungete un cucchiaio d’acqua, incoperchiate e fate cuocere, a cottura aggiungete un scatola di ceci/borlotti/cannellini, quello che preferite, insaporite con spezie a piacere, salate ed ecco pronto in pochi minuti il condimento perfetto per pasta o riso.
Burger, wurstel vegan, affettati vegetali, formaggi vegan, gnocchi, pizze ecc ormai è possibile trovare proprio tutto.
Vi consiglio di assaggiare un pò di tutto, sono certa che troverete il vostro prodotto preferito.
Quando oltre 10 anni fa sono diventata vegana i primi approcci con gli alimenti vegan sono stati proprio questi burger.

 

10 anni fa non c’era molto assortimento, ma questa linea mi ha conquistata, ero diventata un affezionata acquirente al punto che mi sono incuriosita e leggendo l’etichetta mi sono detta: posso farli anch’io….!
E’ stato l’inizio; da allora i burger li faccio in casa, li congelo ed ho sempre la mia scorta pronta all’uso.
Nella sezione Menù Jolly ho riportato alcune ricette semplici e collaudate.
Amate i legumi, ma proprio non trovate il tempo di cuocerli? Non sentitevi in colpa, nella grande distribuzione e nei negozi bio trovate questa linea, direi ottimi, nell’etichetta troverete solo due ingredienti, ceci e acqua, niente sale o zucchero.


Volendo potete conservare l’acqua e provare a cimentarvi nelle meringhe vegan!
Quando sono diventata vegana ho abbandonato senza grosse difficoltà i formaggi, i pochi che utilizzavo erano autoprodotti, in particolare il Vegrino

VEGRINO 2 VERSIONI

Ma in questi ultimi anni, in commercio è possibile trovare ottimi formaggi vegan, anche se non sento la necessità di mangiarli, sono utili e spesso indispensabili nella preparazione di alcuni piatti.
I primi che ho iniziato ad utilizzare è lo Strachicco e la Chicca.


Il primo lo trovo perfetto per farcire le piadine o nella parmigiana di melanzane piuttosto che la pasta al forno,

la Chicca da il meglio di se in estate, per gustose capresi.
Scoperti da poco, ma molto apprezzati sono due prodotti della Violife, nei negozi biologici.
La mozzarella, perfetta sulla pizza, la grattugio a scaglie e cospargo la superficie della pizza, quando acquisto il panetto, lo divido in quattro e tre porzioni vengono congelate, non è necessario scongelarlo, si può grattugiare e utilizzare immediatamente.


Il Greek White è la versione vegetale della Feta, formaggio che adoravo e che utilizzavo per arricchire e insaporire le insalate; come il cugino onnivoro, anche la versione vegan è perfetta sulle insalate, da provare nella classica insalata greca, ma anche in una insalata di finocchi arricchita da olive Greche o Taggiasche.


La merenda, la pausa o il dolce a fine pasto sono assicurati con questi prodotti.
I Wafer vegan e senza glutine sono stati una scoperta recente, erano 18 anni che non li assaggiavo, e addentare dopo tanti anni un golosissimo e buonissimo wafer mi ha commosso.


Sono prodotti da Lazzaroni, ma questa linea si trova ad un prezzo più vantaggioso alla Lidl. Sono certa che vi conquisteranno, ma attenzione solo il gusto nocciola è vegan.
La coccola dolce di fine pasto è ampliamente appagata dal gelato della linea Joyveg in vendita al Carrefour: gelati buonissimi e gluten free; quando si inizia ad affondare il cucchiaino nel barattolo è difficile fermarsi e il gelato biscotto o i cornetti sono una vera e propria sorpresa: la cialda senza glutine è buonissima.

 

E per un dessert fresco, leggero e con una lista degli ingredienti cortissima, attualmente il mio dessert preferito, consiglio il Sorbetto Tonitto.


Ma se riuscite a trovare 10 minuti di tempo, vi consiglio di provare i Tartufi di castagne e cocco, sono veloci e semplici da preparare e sono certa vi conquisteranno.

Biscotti, gelati, sorbetti sono golosi dessert e spezzafame ma… non trascurate la sana e intramontabile frutta fresca. Scegliamo frutta di stagione e possibilmente locale, non ci annoieremo mai!!!

 

 

 

  • 10
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.